Diritto e Fisco | Articoli

Quando in una via ci sono più semafori rossi: la continuazione nella trasgressione

14 Dicembre 2011
Quando in una via ci sono più semafori rossi: la continuazione nella trasgressione

Che succede quando, con la stessa condotta, l’automobilista commette più violazioni, come chi, sulla stessa via, a velocità elevata, passa col rosso in occasione di due o più semafori?

Passare due volte consecutive con il semaforo rosso, sulla stessa via, comporta per l’automobilista due multe diverse e autonome.

Il trasgressore subisce, infatti, un’unica contravvenzione solo quando le violazioni plurime siano state commesse con un’unica azione (od omissione) [1].

Viceversa, nel caso in cui le violazioni plurime siano state commesse con più azioni (od omissioni) [2] si avranno altrettante sanzioni. Quest’ultimo è, appunto, secondo la Cassazione [3], il caso dell’automobilista che passi davanti a due semafori rossi, posti lungo la medesima via, in due diverse intersezioni.


note

[1] Il cosiddetto concorso formale, che comporta il cumulo giuridico delle sanzioni.

[2] Il cosiddetto concorso materiale.

[3] Cass. sent. n. 20222 del 3.10.2011.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube