Diritto e Fisco | Articoli

Pignoramento del quinto di stipendio e pensione: come cambia con il “Decreto del Fare”

16 Giugno 2013
Pignoramento del quinto di stipendio e pensione: come cambia con il “Decreto del Fare”

Impignorabile l’ultimo accredito di stipendio o pensione: pagamento entro 60 giorni e non più 15.

Numerose sono le misure contenute nel “Decreto del Fare” (approvato lo scorso sabato dal Governo Letta) a favore dei debitori del fisco.

Oltre allo stop ai pignoramenti della prima casa e a quelli per debiti superiori a 120 mila euro; oltre all’addio all’aggio di Equitalia e a una maggiore facilità di rateizzazione dei debiti con Equitalia fino a 120 rate, è saltata fuori anche la norma sul pignoramento del quinto dello stipendio e della pensione.

Per il pignoramento del quinto di pensioni ed emolumenti da lavoro dipendente – si prevede – il terzo pignorato (ossia il datore di lavoro o l’Istituto di previdenza) dovrà pagare l’esattore (Equitalia) entro 60 giorni e non più entro 15 giorni.

Inoltre Equitalia non potrà pignorare l’ultimo stipendio o rateo di pensione accreditato sul conto corrente o postale debitore che dovrà mantenerne quindi la massima disponibilità.

Quanto alle modalità tecniche, attendiamo la pubblicazione del testo ufficiale del decreto per un commento più dettagliato. Per ora, il Governo ha diffuso solo un comunicato stampa con il dettaglio delle novità appena varate.

Sempre in materia fiscale, è stata prevista l’abrogazione del modello 770 mensile: non ci sarà quindi più l’obbligo di comunicare, in via telematica, i dati retributivi e le informazioni necessarie per il calcolo delle ritenute fiscali e dei relativi conguagli.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

3 Commenti

  1. bisogna chiarire se il testo riguardante vari atti tipo impognorabilità prima casa o esquestro quinto riguarda solamente i debiti verso la P.A. o in generale

  2. ma se uno non subisce il pignoramento della casa da equitalia ,lo subirà dalla banca a cui non puo pagare le rate del mutuo?

Rispondi a Redazione Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube