Diritto e Fisco | Articoli

Strisce blu: come far annullare la multa. Necessaria l’ordinanza comunale

19 Giugno 2013
Strisce blu: come far annullare la multa. Necessaria l’ordinanza comunale

L’onere della prova spetta al conducente che deve procurarsi l’ordinanza comunale da cui risulta violata l’equa distribuzione tra strisce bianche e strisce blu.

La multa fatta sulle strisce blu, per mancato pagamento (o esposizione sul parabrezza) del ticket, va pagata: a meno che, nelle adiacenze al parcheggio in questione, il Comune abbia omesso di predisporre, oltre alle aree di sosta a pagamento, anche altre aree gratuite. La distribuzione, infatti, tra strisce blu e strisce bianche deve essere equa. Con la conseguenza che se il Comune non ha rispettato questa regola [1], tutte le multe elevate in tale zona sono nulle.

Tuttavia, per vincere la causa, non basta che il cittadino sostenga, appunto, l’assenza di aree di sosta gratuite, ma deve anche produrre in giudizio l’ordinanza comunale che cui è stato disciplinato il posteggio dei veicoli nella zona. Tale ordinanza indica gli spazi che l’amministrazione ha riservato alle strisce bianche e quelle invece destinate alla sosta a pagamento.

La regola è stata ribadita dalla Cassazione in una recente sentenza [2]. L’unico modo per provare che l’ente locale non ha predisposto le necessarie strisce bianche per il posteggio libero accanto a quelle blu per la sosta a pagamento è di produrre l’ordinanza che contiene la disciplina dei parcheggi nell’area. Solo attraverso questo documento, infatti, il giudice può accertarsi se l’amministrazione ha rispettato le regole dell’equa distribuzione tra strisce bianche e blu. È invece del tutto inutile produrre una ampia documentazione fotografica che dimostrerebbe l’illegittimo restringimento della carreggiata.


note

[1] Art. 7, comma 6 e 8 del Codice della Strada.

[2] Cass. sent. n. 14980/2013 del 14.06.2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Ma come si fa a rintracciare l’ordinanza comunale in questione? I Comuni non collaborano, si deve chiedere al Giudice che imponga al Comune l’esposiziiiione di detta ordinanza. Il cpc da’ al giudice tale potere.

  2. Ma come si fa a rintracciare l’ordinanza comunale in questione? I Comuni non collaborano, si deve chiedere al Giudice che imponga al Comune l’esposizione di detta ordinanza. Il cpc da’ al giudice tale potere.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube