Diritto e Fisco | Articoli

Pensione fa da te: quanto costa la prosecuzione volontaria dei contributi INPS

18 Giu 2013


Pensione fa da te: quanto costa la prosecuzione volontaria dei contributi INPS

> Diritto e Fisco Pubblicato il 18 Giu 2013



Prosecuzione volontaria dei contributi Inps: quest’anno costa più di 4 mila euro.

 

Costa sempre di più farsi la pensione da sé. Quest’anno la spesa minima è di 2.872 euro se si era lavoratore dipendente e, addirittura 4.146 euro se si era parasubordinato. Questo è il conto 2013 per la prosecuzione volontaria dei contributi all’Inps.

La possibilità è riservata a chi ha perso il lavoro e intende continuare a versare da sé i contributi all’Inps per non perdere i contributi versati, con la speranza di raggiungere, un giorno, l’agognata pensione.

L’aumento rispetto al 2012 è dovuto a due fattori:

– la lievitazione delle retribuzioni di riferimento, aggiornate al 3% dell’inflazione;

– i rincari delle aliquote contributive decise dalla riforma Fornero.

Ad annunciarlo è lo stesso Inps [1], in vista della prima scadenza di pagamento fissata al 30 giugno per il trimestre gennaio/marzo.

Interessati alla volontaria sono poco meno di 2 milioni di ex lavoratori.


note

[1] Circolare INPS n. 56/2013.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI