Tech | News

WhatsApp: ora i messaggi si possono autodistruggere

2 Ottobre 2019 | Autore:
WhatsApp: ora i messaggi si possono autodistruggere

In arrivo una nuova funzione che consente di far sparire le conversazioni dopo un certo tempo. Ecco come funziona.

Ti ricordi i film delle spie? Quando un agente segreto faceva arrivare una registrazione ad un altro e concludeva dicendo: «Questo messaggio si autodistruggerà in 5 secondi»? Bene, tra poco sarà possibile farlo anche con WhatsApp. E non sarà un gioco da spie ma una nuova funzionalità in arrivo dal popolare servizio che fa capo a Facebook. Hai capito bene: su WhatsApp, ora i messaggi si possono autodistruggere.

La notizia farà sicuramente gola a chi chatta di nascosto e per nulla al mondo vorrebbe che le sue conversazioni venissero scoperte. A chi pensa di cancellare sempre «la prova del reato» ma qualche volta si accorge (finora in tempo, ma non si sa mai) di essersi dimenticato e deve fare in fretta ad eliminare la chat. L’idea che su WhatsApp ora i messaggi si possano autodistruggere gli farà dormire sogni tranquilli. Ma forse sarà meglio che continui a stare sul «chi va là» e a mantenere la memoria allenata: se, per qualsiasi sfortunato motivo, il messaggio fosse stato salvato da qualche parte, rimarrebbe lì, in attesa di essere eliminato manualmente.

Come funziona, allora, questa nuova risorsa di WhatsApp? E perché – ma soprattutto a chi – può essere utile? Scopriamolo insieme.

WhatsApp: che cosa cambierà?

Oggi, quando ricevi un messaggio su WhatsApp che non vuoi far trovare sul tuo cellulare o nella versione web desktop del tuo pc, dopo averlo letto hai due possibilità: o cancelli il singolo messaggio o cancelli l’intera chat. In entrambi i casi, comunque, devi agire manualmente dal menu.

Tra poco, invece, potrai ricevere dei messaggi a tempo, cioè messaggi che si autodistruggono dopo un tot di secondi o di minuti: sarai tu a scegliere quanto resteranno nella chat attraverso un’apposita funzione che vedremo tra un istante.

A svelare questa novità, ancora in stato di test, è stato WABetaInfo, un canale operativo su Twitter molto aggiornato su ciò che succede con i servizi di messaggistica. Il canale assicura di avere intercettato la nuova funzionalità in una versione beta di Android per WhatsApp, la numero 2.19.275. Se le prove daranno risultato positivo, tra poco si potrà disporre del servizio.

A dire la verità, i messaggi che si autoeliminano non sono una grossa novità nel mondo della messaggistica. Applicazioni come Telegram, come Snapchat o come il Messenger di Facebook già lo fanno: si decide per quanto tempo tenere le conversazioni e quando si arriva al termine scompare tutto e non resta più traccia.

WhatsApp: come funzionano i messaggi che si autodistruggono?

Naturalmente, è inutile che ora corri a prendere il tuo cellulare per aprire WhatsApp e cercare di fare quello che stai per leggere: tanto la funzione con i messaggi che si autodistruggono non è ancora disponibile. Quello che puoi fare, però, è cominciare a farti un’idea di quello che dovrai fare tra poco per attivare la nuova funzionalità quando sarà disponibile. Tenendo, però, presente che in un primo momento riguarderà solo le chat di gruppo. Poi si arriverà a quelle individuali, che probabilmente sono quelle su cui non vorrai lasciare delle tracce.

Passo primo: una volta aperta l’applicazione, vai nelle impostazioni delle chat di gruppo e premi su Disappearing Messages, cioè, appunto, «scomparsa di messaggi» o «messaggi che scompaiono». Il nome in italiano deve ancora essere deciso.

Passo secondo: si aprirà una finestra con due opzioni: «On» e «off». Come avrai intuito, scegliendo la prima, attivi la funzione, con la seconda la disattivi. Questo ti consente, ad esempio, di far si che i messaggi si autoeliminino solo per un periodo di tempo oppure di lasciare la funzionalità perennemente attiva.

Terza mossa: decidere dopo quanto tempo i messaggi si autodistruggeranno. Le opzioni sono due: dopo 5 secondi (come nei film delle spie) o dopo 1 ora.

Passo quarto: basta. La funzione è attiva. I messaggi che arriveranno da quel momento in poi su quella chat si elimineranno da soli dopo il tempo che tu avrai scelto.

Quando potremo fare tutto questo? Ancora non si sa, ma si parla di qualche mese. Dipende dal risultato dei test. Non è escluso che WhatsApp lo proponga come regalo di Natale ai suoi utenti. Anche se, con molte probabilità, saranno quelli che dispongono di Android i primi a poter attivare la funzione dei messaggi che si autodistruggono. Gli altri dovranno solo aspettare un po’ di più.

WhatsApp: resta qualche traccia dei messaggi autodistrutti?

Come detto all’inizio, la funzione dei messaggi che si autodistruggono su WhatsApp fa gola a chi intrattiene ogni tanto delle conversazioni, diciamo così, «compromettenti». Ma, come detto, si partirà dai gruppi. In questo caso, la funzione può essere utile per non ingolfarli troppo con dei messaggi che dopo un po’ diventano inutili, come la foto del caffè del buongiorno, il pensiero della buonanotte, gli appuntamenti superati nel tempo, ecc.

Una cosa dovrai tenere ben presente, nel caso ti capitasse di voler far sparire per sempre un messaggio: se, per qualsiasi motivo, volessi conservarlo per un periodo di tempo e fai uno screenshot, ricordati di cancellare anche quello. Altrimenti, tutti gli sforzi dei betatester per mettere a punto la nuova funzione di WhatsApp si riveleranno del tutto inutili.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA