Arrivano nuovi incentivi per le auto elettriche

2 Ottobre 2019
Arrivano nuovi incentivi per le auto elettriche

Domanda di veicoli a bassa emissione. Ecco cosa comunica il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli.

Ad un’interrogazione al ‘question time’ alla Camera a proposito delle iniziative a favore del settore automobilistico, con riferimento al sostegno della domanda di veicoli a bassa emissione, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, risponde così: “Il Governo è in prima linea per l’incentivazione dello sviluppo dei veicoli elettrici. Stiamo lavorando con il ministero Trasporti per una piattaforma unica per le colonnine di ricarica. Costituiremo un tavolo sull’automotive per lo sviluppo del settore dell’auto elettrica”.

Il ministro sottolinea: “L’obiettivo del Governo è ridurre sensibilmente il costo delle bollette per i cittadini e le imprese. La politica per la transizione energetica su cui è impegnato il Governo porterà nel lungo termine ad un sistema energetico più virtuoso sotto il profilo dell’emissione di Co2, più sicuro per effetto della riduzione dei consumi, dell’aumento delle energie rinnovabili e della riduzione della dipendenza dalle fonti esteri e più stabili sotto il profilo di prezzi perché riduce il peso delle fonti di esportazioni che sono alla base attualmente delle variazioni dell’andamento delle bollette”.

In più, evidenzia: “È intenzione del Governo accelerare e potenziare le politiche pubbliche in questo comparto. Bisognerà continuare a spingere sull’efficientamento energetico per ridurre sensibilmente il relativo fabbisogno con l’introduzione di nuove tecnologie nei settori dei trasporti, dell’industria e dell’edilizia. Il Mise nell’ambito delle proprie competenze, da un lato si impegnerà a garantire che le somme disponibili in giacenza presso la Cassa servizi energetici ambientali a fine 2019 dovrebbero attestarsi intorno ai 3 miliardi di euro”.

Infine, Patuanelli aggiunge: “siano utilizzati per le specifiche finalità per le quali il fondo stesso è istituito e dall’altro promuoverà una serie di azioni finalizzate alla riduzione dei costi fissi delle bollette“.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube