Noduli alla tiroide: troppi interventi inutili

4 Ottobre 2019
Noduli alla tiroide: troppi interventi inutili

I noduli alla tiroide colpiscono il 30-40% della popolazione adulta. Le donne sono colpite 5 volte in più degli uomini.

Nel 5% dei casi, i noduli alla tiroide si rivelano maligni. Ogni anno, in Italia, sono ben 40mila gli interventi chirurgici per questa patologia che colpisce soprattutto le donne, con un rapporto di circa 5 a 1 rispetto agli uomini. Ma la maggior parte di questi interventi potrebbe essere evitata. Di noduli tiroidei si parlerà, insieme ad altre problematiche legate all’endocrinologia e alle malattie metaboliche, a Roma oggi e domani, 4 e 5 ottobre, al 7° ‘Thyroid UpToDate’, due giorni dedicati alla prevenzione e al trattamento delle principali patologie tiroidee.

“Possiamo dire che oggi assistiamo a un eccesso di interventismo chirurgico che a volte può risultare addirittura dannoso se non effettuato in centri ad alto flusso, ovvero specializzati nella diagnosi e nel conseguente trattamento”, afferma Rinaldo Guglielmi, direttore della Struttura complessa di Endocrinologia e malattie del metabolismo dell’ospedale Regina Apostolorum di Albano Laziale.

“Nel caso di diagnosi di nodulo alla tiroide è importante non allarmarsi perché in circa il 95% dei casi è benigno”, rassicura Enrico Papini, coordinatore scientifico dell’Associazione medici endocrinologi (Ame). “Percentuale che scende al 75% se consideriamo il numero di operazioni chirurgiche per patologia benigna. Esistono poi caratteri ecografici che ci aiutano a capire molto presto quando il nodulo può non essere benigno, e che dunque servono approfondimenti”.

Come riporta la nostra agenzia di stampa Adnkronos, molto spesso, nel corso di un intervento, è necessario asportare la ghiandola nella sua interezza, ma non è sempre così: “Ci sono casi di carcinoma della tiroide che non richiedono l’asportazione totale della ghiandola – spiega ancora Guglielmi – In alcune condizioni non esistono caratteristiche specifiche di allarme, e quindi il rischio di una recidiva può essere basso. In questi casi basta asportarne solo una parte. Questa prassi riduce i rischi dell’intervento chirurgico e migliora la qualità della vita“.


1 Commento

  1. Qua si parla di noduli alla tiroide… Io voglio parlarvi dei noduli alle corde vocali. Mi sono presa un infarto tempo fa quando al mio fidanzato hanno detto che erano emersi dei noduli alle sue corde vocali. Ha temuto di non poter mai più cantare. Per lui la musica è vita, infatti lavora nei vari bar e fa musica dal vivo. Ha visto in un attimo la sua vita passare dai microfoni alla console senza potersi più esibire. Per fortuna, si è ripreso.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA