HOME Articoli

Miscellanea Avvocati di nuovo sul piede di guerra contro il “Decreto del Fare”

Miscellanea Pubblicato il 21 giugno 2013

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 21 giugno 2013

Mediazione, riforma della giustizia e nuovi ausiliari presso le Corti d’Appello: dopo la lettera indignata di Alpa, l’OUA chiede a Napolitano di non firmare il decreto legge del Fare.

La nuove regole sulla giustizia approvate sabato scorso dal Governo, con il “Decreto del Fare”, non piacciono agli ordini degli avvocati. In particolare le critiche vertono sul ritorno alla mediazione e l’utilizzo di giudici ausiliari presso le corti di appello per far fronte all’arretrato della giustizia civile.

Un incontro tra il Consiglio nazionale forense, i presidenti dei 26 ordini forensi distrettuali in rappresentanza del territorio, OUA e il ministro della giustizia Cancellieri è stato chiesto, due giorni fa dal presidente del CNF Alpa (leggi l’articolo “Nuova mediazione e riforma della giustizia: l’ira di Alpa”)

L’OUA, a sua volta, ha chiesto al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, a non firmare il decreto legge e ha convocato un’assemblea straordinaria dell’avvocatura a Roma per il 25 giugno.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI