Politica | Articoli

Renzi si sfoga contro Salvini: ecco cosa gli manda a dire

6 Ottobre 2019
Renzi si sfoga contro Salvini: ecco cosa gli manda a dire

L’intervento di Matteo Renzi durante il collegamento Skype con la scuola di formazione ‘Futura’ a Terrasini.

“Il senatore Matteo Salvini ha speso o non ha speso parte dei 49 milioni di euro che la Lega deve restituire agli italiani per alimentare la sua macchina da consenso su Facebook? Lo dica”. E’ la denuncia di Matteo Renzi durante la scuola di formazione ‘Futura’ a Terrasini, organizzata da Davide Faraone, dove è intervenuto via Skype. “Io sostengo che Salvini ha speso una parte di quei soldi per ‘la Bestia’ – dice – Io sono disponibile a rinunciare alla immunità parlamentare, a differenza sua, io non scappo come lui. E’ evidente che su quella Bestia c’è ancora molto da sapere…”.

“Matteo Salvini ha utilizzato i social per istigare all’odio, questo è il vero problema”. E’ l’atto di accusa di Matteo Renzi che continua affermando che “Salvini sta creando un clima da razzismo, anche oltre la sua intenzione. Se io ministro dlel’interno di fronte tutti i reati ho la stessa reazione è un clima, ma se io esaspero la reazione davanti a reati commessi da stranieri e sto zitto davanti a un altro reato compiuto da un ragazzo italiano, sto in qualche misura creando un humus culturale su cui nasce e cresce il sentimento anti immigrati, l’odio razziale etc”. “Non sto dicendo che Salvini è razzista, ma la comunicazione social che viene fata rischia di creare in clima di odio”.

Nella nota che riceviamo dalla nostra agenzia stampa Adnkronos, Matteo Renzi aggiunge: “Sulla comunicazione social penso che Salvini, purtroppo, mi abbia battuto”. “Il mio errore, una volta arrivato a Palazzo Chigi è stato quello di non dare troppa attenzione ai social – prosegue – Se avessimo messo su una struttura come il M5S o come Matteo Salvini saremmo stati più forti. La valanga di fakenews che mi ha colpito è una valanga che ha colpito anche le persone attorno in modo pazzesco”.

“Salvini ha giocate tutta la partita su di se, che è stata anche la sua fine. Salvini ha cancellato l’immagine del vecchio centrodestra e ha costruito l’immagine di Salvini, Salvini, Salvini. Fino al 10 agosto tutti a parlare su come si è vestito, a dire il vero non moltissimo, o quello che mangiava, beveva. Lui ha accentrato tutto su di se e in questo è stato abile, è stato capace di cambiare lo schema del centrodestra”.

“Salvini ha creato un sistema drammaticamente pericoloso, combattere il salvinismo era un dovere“.

“I sovranisti giocano sulla paura. Essere progressisti significa credere nel futuro e non avere futuro del futuro. Non possiamo costruire muri e vivere nella paura, significa abbracciare il mondo che cambia. Significa abbracciare una società multietnica, capace di vivere la globalizzazione”.

“Avere mandato a casa Salvini è stata per me una scelta difficile, perché mi sono dovuto mangiare, anzi ingoiare, l’accordo con i 5 stelle, che avrei voluto volentieri evitare”.

“Ma ne vado fuori, lo metto nel curriculum avere mandato a casa Salvini“, ha aggiunto Renzi tra gli applausi dei giovani.

“Ancora ho un sentimento di difficoltà a rendermi conto di quello che abbiamo fatto ma sono convinto che abbiamo fatto bene, e i miei sentimenti personali vengono dopo il paese. Ma non saremo mai il partito delle tasse”.

“Bisogna riconoscere a Orlando l’onestà intellettuale di dire la vera motivazione della scissione. Gli ultimatum non vanno lanciati, io detto soltanto che non bisogna aumentare le tasse. Lui mette sullo stesso piano il Papeete e la Leopolda, Orlando di fatto spiega che per lui e per tanti del Pd Papeete e Leopolda, cioè Salvini e Renzi, fuori di metafora, sono la stessa cosa ed è il vero argomento della divisione”. Lo ha affermato Matteo Renzi, ospite di ‘In mezz’ora’ di Lucia Annunziata su Raitre.

“E’ il motivo per il quale ad un certo punto ho dovuto lasciare la casa comune, perché se in un posto c’è il vicesegretario vicario che ti dice che sei sullo stesso piano, Papete e Leopolda, è evidente – ha aggiunto l’ex premier – che stai dando un messaggio ai tuoi che è lo stesso messaggio degli ultimi anni: hanno fatto la guerra al Matteo sbagliato. Io combatto Matteo Salvini, però quando sento quelli che stavano con me nel partito sostanzialmente paragonarmi, c’è già spiegata qui la motivazione per la quale c’è stata la scissione. Io non sono Salvini e se Orlando continua a paragonare Papete e Leopolda vuol dire che non l’ha capito”.

Siate leader e non follower, capaci di dettare un’agenda, di provare a mettervi in cammino, altrimenti venite risucchiati dalla mediocrità, non abbiate paura del concetto di leadership“.

“Io, qualsiasi cosa dica, ho una serie di persone che mi vanno addosso e la buttano sul mio carattere, dicono ‘è antipatico’, o ‘Renzi ha un caratteraccio’, o ‘non sa parlare in modo simpatico alle persone’. Quando leggo i giornali mi sto sulle pa..e da solo. E’ incredibile come il racconto di me sia spesso in qualche misura veicolato da un certo pensiero comune. Non interessa a nessuno il contenuto, ma il carattere”.

“Italia viva è una roba nuova, originale, vediamo se funzionerà. Io credo di sì. Italia viva è una scommessa, un’esperienza che nasce dal desiderio di una politica nuova”.

“Abbiamo sconfitto Salvini con una zampata istituzionale. Siamo stati bravi in parlamento, machiavellici. Machiavelli era un grande ma non basta un’operazione machiavellica”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube