HOME Articoli

Miscellanea Ddl semplificazioni: le novità

Miscellanea Pubblicato il 20 giugno 2013

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 20 giugno 2013

Il nuovo ddl semplificazioni, appena approvato dal Governo, propone meno oneri per cittadini e imprese: le novità su auto, successione ereditaria, certificazioni, tutor d’impresa, appalti, edilizia, società tra professionisti, beni culturali, ambiente. 

L’altro ieri, il Consiglio dei Ministri ha approvato il “ddl semplificazioni”, disegno di legge finalizzato a snellire e velocizzare i rapporti tra la pubblica amministrazione, i cittadini e le imprese.

Tale provvedimento di 39 articoli, che integra il decreto del fare, di pochi giorni più recente, consentirà un risparmio della spesa pubblica di circa 30 miliardi di euro.

Ecco le principali novità.

Auto

La trasmissione di atti e documenti tra il PRA e la P.A. avverrà in via telematica. Non sarà più necessario comunicare al PRA la perdita di possesso e il cambio di residenza, poiché tali informazioni saranno acquisite d’ufficio. La compravendita dei veicoli potrà avvenire solo con atti bilaterali (firma autentica del venditore e dell’acquirente). Il PRA soddisferà le richieste di informazioni tramite posta elettronica.

 

Eredità

Non vi sarà obbligo di dichiarazione di successione se l’eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto e l’attivo ereditario ha un valore non superiore a 75.000 euro (la soglia attuale è di 25.823 euro) e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari.

Certificazioni: gravidanza e titoli di studio

Il certificato di gravidanza, parto, interruzione di gravidanza dovrà essere inviato all’Inps per via telematica direttamente dal medico del servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato.

Su richiesta dell’interessato, le certificazioni relative ai titoli di studio e agli esami sostenuti saranno rilasciate dalle università anche in lingua inglese.

Tutor d’impresa

Presso gli sportelli unici per le attività produttive, sarà presente un dipendente comunale o della Camera di Commercio con il compito di assistere le imprese dall’avvio fino alla conclusione delle pratiche amministrative; più in particolare, si occuperà di seguire le aziende nella individuazione delle norme e procedure applicabili alla vita d’impresa e nelle incombenze necessarie all’esercizio dell’attività produttiva.

Certificazioni mediche per infortuni sul lavoro

Viene meno l’obbligo a carico del datore di lavoro di inviare all’Inail le certificazioni mediche di infortunio sul lavoro e di malattia professionale. Tali certificati saranno infatti trasmessi all’Inail e al datore di lavoro, per via telematica, direttamente dal medico o dalla struttura sanitaria competente al rilascio.

Appalti

Le modifiche al codice dei contratti pubblici è finalizzata a favorire la partecipazione alle gare d’appalto da parte delle piccole e medie imprese. In particolare, le stazioni appaltanti dovranno specificare il motivo per cui non hanno provveduto a una divisione dell’appalto in lotti.

Edilizia

Si semplifica la realizzazione di varianti ai permessi di costruire – che non costituiscono variazioni essenziali – assoggettandole alla SCIA. Ciò può avvenire a condizione della conformità alle prescrizioni urbanistico-edilizie e dell’avvenuta acquisizione degli atti di assenso in materia ambientale e paesaggistica, nonché di quelli previsti dalle altre norme di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia (in particolare delle norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico-sanitarie e di quelle relative all’efficienza energetica).

Tutela beni culturali

I funzionari del Ministero per i Beni Culturali potranno aprire conti correnti per la raccolta di contributi destinati a iniziative di tutela dei beni culturali o paesaggistici.

Società tra professionisti

Si applicherà, anche ai fini Irap, il regime fiscale delle associazioni senza personalità giuridica costituite tra persone fisiche.

Ambiente

La semplificazione riguarderà principalmente le procedure di messa in sicurezza e di bonifica, anche quando queste siano compiute da soggetti privati. Inoltre saranno snelliti alcuni passaggi burocratici legati alla Via (valutazione d’impatto ambientale), Aia (autorizzazione integrata ambientale) e Vas (valutazione ambientale strategica).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI