Business | Articoli

Come gestire il personale se il consulente è in ferie?

23 Luglio 2018 | Autore:
Come gestire il personale se il consulente è in ferie?

Quali sono gli adempimenti per la gestione dei lavoratori dipendenti durante le ferie del consulente del lavoro: Uniurg, comunicazione infortunio, presenze e buste paga.

È estate, periodo di ferie non solo per molti lavoratori, ma anche per gran parte dei professionisti, consulenti del lavoro compresi. La chiusura dello studio del consulente del lavoro, però, è quella che mette più in crisi le aziende, soprattutto quelle che non effettuano la chiusura collettiva per ferie. Gli adempimenti relativi all’amministrazione del personale, difatti, devono comunque essere svolti, anche se il consulente si sta facendo una vacanza alle Hawaii ed è irreperibile. Per quanto riguarda le buste paga, o meglio il libro unico del lavoro, i problemi che si pongono sono di poco rilievo, in quanto per i mesi di luglio ed agosto è possibile che l’elaborazione sia effettuata sulla base di presenze presuntive. Ma come comportarsi se si deve assumere un lavoratore? E se un dipendente ha un infortunio? Vediamo subito, in questa breve guida, come gestire il personale se il consulente è in ferie.

Come assumere un lavoratore se il consulente è in ferie?

L’estate, per alcune aziende, è un periodo di superlavoro, quindi ti può capitare di avere l’urgenza di assumere un dipendente. Ma come fare se il consulente è in ferie? Niente panico, esiste un modo in cui le aziende possono comunicare l’assunzione in modo semplice e veloce, senza bisogno di accreditarsi alla piattaforma web dei servizi per il lavoro del proprio territorio: per adempiere agli obblighi relativi all’assunzione, difatti, ti basta compilare e inviare via fax il modello unificato Urg, meglio noto come Uniurg.

Che cos’è il modello Uniurg?

Il modello Uniurg serve per assumere un dipendente nei casi di urgenza o nei casi di chiusura dello studio del consulente del lavoro che si occupa degli adempimenti relativi al personale.

Il modulo può essere scaricato dal sito ClicLavoro, e contiene le seguenti indicazioni:

  • codice fiscale, nome e cognome del lavoratore;
  • codice fiscale e denominazione del datore di lavoro;
  • data inizio;
  • motivo dell’urgenza.

Come si compila il modello Uniurg?

Il modulo Uniurg deve essere compilato in questo modo:

  • nella sezione 1, contenente i dati del datore di lavoro, devi indicare:
  • il codice fiscale datore di lavoro: se si tratta di una ditta individuale, devi indicare il codice fiscale del titolare, se è una società devi indicare la Partita Iva;
  • la denominazione del datore di lavoro: devi indicare la denominazione esatta della ditta;
  • nella sezione 2, contenente i dati del lavoratore, devi indicare:
  • il codice fiscale esatto del lavoratore (desumibile anche dalla tessera sanitaria);
  • il cognome e il nome in modo completo;
  • nella sezione 3, contenente i dati del rapporto di lavoro, devi indicare:
  • la data di inizio del lavoro, che di regola deve essere il giorno successivo a quella dell’invio o, in casi eccezionali di urgenza, il giorno stesso;
  • nella sezione 4, contenente i dati di invio, devi indicare:
  • la data di invio: devi indicare la data del giorno in cui viene fatto il fax;
  • il motivo dell’urgenza; in particolare, se l’invio tramite il modello Uniurg è dovuto alla chiusura dello studio, devi indicare: “chiusura degli uffici di consulenza”.

Gli spazi successivi al motivo dell’urgenza non devono essere compilati.

Quando si deve inviare il modello Uniurg?

Se devi inviare la comunicazione a causa della chiusura dello studio di consulenza, questa deve essere presentata almeno il giorno prima (ad esempio, il sabato sera entro le ore 24 per un’assunzione decorrente dalla domenica).

Il modello Uniurg può essere inviato il giorno stesso solo quando l’assunzione non può essere posticipata, ad esempio per sostituzione di un lavoratore improvvisamente assente.

Devi poi ricordarti di far firmare la copia del modello unificato URG da inviare via fax e di consegnare un’altra copia al dipendente prima che inizi a lavorare.

Come si invia il modello Uniurg?

Il modello Uniurg, se non sei accreditato direttamente, come azienda, al portale dei servizi per il lavoro del tuo territorio, deve essere inviato via fax al numero 848 800 131; in ogni caso, appena rientrato dalle ferie, il consulente dovrà provvedere a regolarizzare l’assunzione inviando il Modello Unilav completo.

Come si denuncia un infortunio all’Inail?

Mentre il consulente è in ferie un tuo dipendente si è infortunato? Puoi provvedere autonomamente a denunciare l’infortunio all’Inail: ricordati che la denuncia d’infortunio è ora obbligatoria se la prognosi del lavoratore è almeno pari a tre giorni, mentre se la prognosi è almeno pari a un giorno devi inviare la comunicazione d’infortunio. Ma procediamo per ordine. Nel momento in cui un tuo dipendente subisce un incidente, devi in primo luogo inviarlo al pronto soccorso, oppure, se l’infortunio è davvero lieve, dal suo medico curante o dal medico dell’azienda.

Se nel certificato medico che viene rilasciato al dipendente è previsto almeno un giorno di prognosi (quindi almeno un giorno di assenza da lavoro per infortunio), devi inviare, in qualità di datore di lavoro, un’apposita comunicazione d’infortunio all’Inail; la denuncia d’infortunio è invece obbligatoria, come abbiamo detto, se la prognosi (quindi l’assenza dal lavoro) è di almeno 3 giorni.

La denuncia d’infortunio sul lavoro si fa in modalità esclusivamente telematica, attraverso il servizio online accessibile dal sito dell’Inail, entro 2 giorni dalla ricezione del certificato medico del dipendente (entro 24 ore se l’infortunio è molto grave o letale).

È sufficiente che tu entri, come azienda/datore di lavoro, nella sezione del sito web dell’Inail “Accedi ai servizi online” e che ti autentichi con le tue credenziali. A questo punto, devi solo cliccare sulla voce “Comunicazione/denuncia infortunio” e compilare la denuncia.

In caso di malfunzionamento dei sistemi informatici, puoi compilare un apposito modulo per la denuncia d’infortunio, il modello 4 bis R.A., e trasmetterlo all’Inail tramite pec, sempre entro 2 giorni dalla ricezione del certificato medico del dipendente.

Che cosa succede se non si presenta la denuncia infortunio Inail?

Se non presenti la denuncia o la invii in ritardo, vai incontro a una sanzione infatti che oscilla tra i 1.290 euro e i 7.745 euro.

Come fare le buste paga se il consulente è in ferie?

Secondo l’attuale normativa, come confermato dalle indicazioni del ministero del Lavoro [1], è possibile indicare le presenze nel libro unico del lavoro (Lul) in modo presuntivo. Le presenze indicate nel Lul di luglio come presuntive, ad esempio, possono essere valorizzate correttamente, effettuando i relativi conguagli, nel Lul del mese di agosto.

Nel dettaglio, per quanto riguarda le aziende che devono retribuire i dipendenti nel periodo di chiusura dello studio di consulenza, è possibile non effettuare il calcolo della retribuzione sull’orario di lavoro effettivamente prestato, ma effettuarlo su un orario presuntivo. Le presenze presuntive devono essere valorizzate correttamente nel libro unico del mese successivo. Per esempio, le presenze presuntive del mese di luglio devono essere valorizzate correttamente nel mese di agosto, che va elaborato entro il giorno 16 di settembre. Il differimento deve essere specificamente annotato nei cedolini paga.


note

[1] Mlps, Circ. n.10964 del 28/07/2009.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube