Diritto e Fisco | Articoli

Compiuta giacenza: perfezionamento della notifica

12 Ottobre 2019
Compiuta giacenza: perfezionamento della notifica

Ieri ho trovato nella cassetta della posta un avviso di giacenza presso un ufficio postale di un atto giudiziario a mio nome. Di sicuro si tratta di un decreto ingiuntivo condominiale inviatomi dall’avvocato dell’amministratore, dopo vari solleciti, per alcune rate scadute che io, non essendo a conoscenza della giacenza dell’atto giudiziario, ieri 4 ottobre avevo comunque spontaneamente provveduto a saldare per intero. Vorrei sistemare tutto e, se i giorni a disposizione sono dieci, nel mio caso come si calcolano? Partono dalla data dell’avviso di giacenza o da quando avrò concretamente in mano il plico?

In materia di notifica degli atti giudiziari a mezzo posta, nel caso in cui non sia stato possibile consegnare l’atto al destinatario perché momentaneamente irreperibile (come nel caso di specie), il plico viene depositato presso l’ufficio postale, dandone notizia al destinatario a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. In tal caso la notifica si ha per eseguita decorsi dieci giorni dalla data di spedizione della lettera raccomandata informativa o dalla data di ritiro del plico se anteriore al decorso dei dieci giorni.

Il termine di dieci giorni deve essere qualificato come “termine a decorrenza successiva” e va calcolato escludendo il giorno iniziale, coincidente con la data di invio della raccomandata informativa.

Nel Suo caso, se l’avviso di giacenza è stato consegnato il 3 ottobre, il termine di dieci giorni si calcola a partire dal 4 ottobre. Se il decimo giorno cade di sabato o di domenica o altro giorno festivo, la scadenza è prorogata di diritto al primo giorno seguente non festivo. Se, invece, il giorno festivo è compreso nel periodo, non viene “saltato”.

Nel caso di specie, se il lettore ritira il plico prima del 14 ottobre, la notifica si considererà perfezionata nella data del ritiro presso l’ufficio postale. Se, invece, il lettore ritira l’atto dopo il 14 ottobre, la notifica si considererà perfezionata comunque il 14 ottobre (dopo dieci giorni), per legge.

Il momento di perfezionamento della notifica del decreto ingiuntivo è fondamentale per computare il termine di 40 giorni utili per effettuare il pagamento o presentare opposizione a decreto ingiuntivo (al fine di contestare vizi formali o sostanziali dell’atto).

Nel caso di specie, il fatto che il lettore abbia già pagato prima della ricezione dell’atto, non rende il decreto ingiuntivo nullo, in quanto nel momento in cui esso è stato emesso, egli risultava ancora inadempiente. Il pagamento rende tuttavia illegittima un’eventuale prosecuzione in via esecutiva dell’attività di recupero del credito, se non per le spese legali liquidate nel decreto ingiuntivo.

Dato che ha provveduto al pagamento, spontaneamente, prima di conoscere effettivamente il decreto ingiuntivo (visto che, ai fini del perfezionamento della notifica, varrà la data del ritiro o, al massimo, il decimo giorno dall’avviso di giacenza), Le consiglio, innanzitutto, di ritirare quanto prima il decreto (per accertarsi che l’atto giudiziario sia effettivamente questo e quali sono gli importi) e, poi, di contattare l’amministratore e il legale del condominio per un accordo transattivo sulle spese.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Maria Monteleone



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube