Business | News

Parte un nuovo progetto per i manager inoccupati

8 Ottobre 2019
Parte un nuovo progetto per i manager inoccupati

Federmanager mette a disposizione dei manager temporaneamente inoccupati un nuovo progetto per rimettersi in gioco nel mondo del lavoro.

Un’innovativa proposta di autoimprenditorialità destinata ai manager inoccupati, per stimolare
l’inventiva, la voglia di realizzare le proprie idee e dar vita a nuove imprese o progetti di lavoro. È Pathway2Action, l’iniziativa a supporto delle politiche attive del lavoro e del welfare, realizzata da Federmanager e Vises, con il sostegno di 4.Manager, che è stata presentata oggi nella sede di Federmanager Bologna-Ravenna.

Sono 20 i manager coinvolti, tutti tra 40 e 60 anni, che verranno accompagnati da business coaches e da esperti certificati in un percorso di aggiornamento e rafforzamento di competenze, conoscenze e strumenti utili ad approcciare il mercato del lavoro in ottica di auto-imprenditorialità. I partecipanti avranno a disposizione un montante di 60mila euro per la costituzione dei nuovi progetti lavorativi e un team di 10 esperti, identificati fra gli Innovation Manager, i Temporary Manager, i Manager di Rete, gli Export Manager che hanno ottenuto la certificazione delle competenze manageriali ‘BeManager’.

Il progetto Pathway2Action verrà avviato in quattro 4 sedi territoriali Federmanager: Torino, Treviso e Belluno, Bologna-Ravenna e Napoli, che faranno da hub per le attività che coinvolgeranno le regioni: Abruzzo e Molise, Basilicata, Campania, Marche, Puglia, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige.

Durante la giornata di presentazione è intervenuto Eros Andronaco, vicepresidente Federmanager, che ha affermato: «La formazione e le politiche attive rappresentano un asset strategico su cui investire per accrescere la competitività del sistema delle imprese. Per questo abbiamo promosso un’iniziativa innovativa che supporta i manager che vogliono avviare un’attività d’impresa».

«Abbiamo scelto – ha spiegato Fulvio D’Alvia direttore generale 4. Manager – di sostenere Pathway2Action perché permette ai manager di integrare in modo trasversale la loro expertise e sviluppare un approccio imprenditoriale, sempre più richiesto dalle aziende, contribuendo a creare una nuova cultura d’impresa».

Andrea Molza, presidente Federmanager Bologna Ravenna e vicepresidente Vises, ha sottolineato che: «Si tratta – ha spiegato Roberta Terzi, coordinatrice Vises – di un’iniziativa che permetterà l’elaborazione di un modello per la replicabilità, favorendo la nascita di misure di welfare e di orientamento delle politiche attive del lavoro in diversi territori».


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA