Il Senato approva la Nota di aggiornamento al Def

9 Ottobre 2019
Il Senato approva la Nota di aggiornamento al Def

Via libera alla nota di aggiornamento al Def, da parte della commissione Bilancio del Senato.

Dopo aver ottenuto il parere favorevole, la Nadef è passata stamattina all’esame dell’aula di palazzo Madama. Il Senato ha approvato la risoluzione di maggioranza sulla Nota di aggiornamento al Def con 169 sì, 123 no e 4 astenuti. Poco prima, l’aula di palazzo Madama aveva approvato, con gli identici numeri, l’altra risoluzione della maggioranza sul rinvio del pareggio di bilancio.

In Italia “non abbiamo un assegno unico, il riordino e l’unificazione degli strumenti per la famiglia è un obiettivo di medio periodo che non riusciremo ad affrontare in questa Legge di Bilancio”. Lo ha detto il vice ministro al Mef Antonio Misiani in Aula al Senato durante i lavori sulla Nadef.

Per Misiani “Il livello di clausole Iva che il Governo sterilizza è da record”, “il valore più elevato di sempre”.

E il Governo non intende confermare il regime di anticipo pensione Quota 100. “Non lo confermeremo, lasciandolo andare a scadenza nel 2021”, ha detto Misiani. Inoltre, “le domande per quota 100 sono risultate del 35% in meno rispetto alle attese”.

“Nessuna tassa sul contante, nessuna misura restrittiva sui consumatori ma c’è la volontà di incentivare i pagamenti elettronici” ha detto ancora Misiani. Inoltre sul fronte fiscale “non ci saranno condoni, vogliamo chiudere la stagione dei condoni e delle sanatorie, per aprire una fase diversa”, aggiunge.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA