Politica | News

Elezione diretta del Presidente della Repubblica: si parte domani

9 Ottobre 2019
Elezione diretta del Presidente della Repubblica: si parte domani

La Lega punta all’elezione diretta del capo dello Stato. Domani, alle 14.30, il segretario della Lega, Matteo Salvini sarà in Cassazione “per depositare alcune proposte di legge”. Tra le quali  anche quella per arrivare all’elezione diretta del capo dello Stato.

Domani verrà ufficializzata la proposta di legge per l’elezione diretta del Presidente della Repubblica da parte dei cittadini: una scelta, cioè, che proverrà dalla base (l’elettorato) e non più le proprie rappresentanze (i parlamentari). La riforma è voluta da Lega e FdI.

Apprendiamo da una nota stampa inviataci da Adnkronos che Fratelli d’Italia e Lega domani in Cassazione con l’obiettivo di arrivare alla legge costituzionale per l’elezione diretta del Capo dello Stato. Alle 11 i parlamentari di Giorgia Meloni saranno al Palazzaccio per depositare il testo, poi alle 14.30 sarà il turno di Matteo Salvini. Un derby nel centrodestra con l’obiettivo di intestarsi la riforma simbolo della destra italiana.

Dal Carroccio è stato reso noto che il leader depositerà “alcune proposte di legge”. Tra le quali, appunto, come si apprende, anche quella per l’elezione diretta dell’inquilino del Colle. Un tema che lo scorso 2 ottobre era stato toccato dai vertici della Lega, riuniti in Senato per una iniziativa del partito. In quella occasione il senatore Roberto Calderoli, aveva detto che «presto raccoglieremo le firme per poter presentare tre proposte di iniziativa popolare, due in tema costituzionale, una ordinaria». Per poi aggiungere all’AdnKronos che la Lega «è favorevole all’elezione diretta del capo dello Stato».

Oggi, anche Fratelli d’Italia ha reso noto che alcuni suoi parlamentari – sempre domani, alle 11 – saranno presso il Palazzaccio per depositare in Cassazione la proposta di legge di iniziativa popolare per l’elezione diretta del presidente della Repubblica. “Cominceremo subito la raccolta delle 50 mila firme necessarie ad avviare l’iter del provvedimento”, fanno sapere dal partito di Giorgia Meloni.

«Dopo aver votato a favore del taglio dei parlamentari, Fratelli d’Italia vuole compiere un altro decisivo passo per ridurre la distanza tra i cittadini e il Palazzo». Come annunciato da Giorgia Meloni, domani presenteremo in Cassazione la proposta di legge di iniziativa popolare per l’elezione diretta del Capo dello Stato e da subito inizieremo la raccolta delle firme. Dinanzi a un Governo nato da un patto di potere, che ha impedito agli italiani di decidere da chi essere governati, rilanciamo una battaglia storica della Destra; e lo facciamo rivolgendoci direttamente ai cittadini, che sono certo sosterranno la nostra iniziativa in nome di quel principio scolpito nella nostra Costituzione, e che questa estate è stato calpestato, e cioè che la sovranità appartiene al popolo». Lo ha appena dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia, Luca Ciriani.


1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA