Diritto e Fisco | Articoli

Reato minacciare il coniuge anche durante una lite accesa

5 luglio 2013 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 5 luglio 2013



Hanno valore intimidatorio e sono penalmente punibili le minacce rivolte all’ex coniuge anche se pronunciate in una situazione di acceso litigio tra le parti.

Con una recente pronuncia [1], la Cassazione ha affermato che è responsabile del reato di minaccia [2] chi pronuncia frasi di forte valenza intimidatoria – come, per esempio, “ti devo ammazzare” – nei confronti di un soggetto, se pure formulate in un contesto di forte tensione tra le parti: la circostanza che sia in corso una forte lite, infatti, non scrimina dal reato, nonostante si potrebbe essere portati a pensare che la minaccia sia stata dettata solo dall’ira, senza però una reale intenzione.

Non può ritenersi, infatti, che l’esistenza di un clima teso, dovuto, ad esempio, alla separazione di una coppia, possa vanificare il significato intimidatorio di una simile condotta, ma al contrario è proprio il clima di tensione tra gli ex coniugi a far sì che certe espressioni siano idonee a turbare la libertà morale di chi riceve le minacce.

Secondo gli Ermellini, inoltre, espressioni come “ti devo ammazzare” non devono comportare necessariamente il risultato di intimidire, ma basta la semplice potenzialità ad intimorire,  in relazione alle concrete circostanze di fatto, fino a poter incidere sulla libertà psichica dell’altro soggetto.

Nel caso in esame, per esempio, dette parole avevano senz’altro contribuito ed elevare la carica minacciosa della condotta in quanto pronunciate con la finalità di impedire alla ex moglie di frequentare il figlio minore.

note

[1] Cass. sent. n. 26582 del 18.06.2013.

[2] Art. 612 cod. pen.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI