Cronaca | News

Turchia, la posizione del Governo italiano

10 Ottobre 2019 | Autore:
Turchia, la posizione del Governo italiano

Il ministro degli Esteri Di Maio chiede lo stop all’offensiva e incalza l’Europa a «parlare con una sola voce».

Il Governo italiano prende una posizione ufficiale sul conflitto appena scoppiato al confine tra Turchia e Siria, dopo l’offensiva delle truppe di Erdogan. Lo fa per bocca del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che chiede ad Ankara «lo stop immediato ad un’offensiva inaccettabile». Nel condannare l’iniziativa di Erdogan, il titolare della Farnesina ricorda che in questo modo «si rischia di compromettere la lotta al terrorismo, perché le azioni militari hanno sempre fatto proliferare il terrorismo».

L’Italia, aggiunge Di Maio a margine della IX Conferenza Italia-America Latina e Caraibi in corso alla Farnesina, chiede all’Europa «di parlare con una voce sola» e alla Turchia «di cessare immediatamente l’offensiva», che aggrava le condizioni del popolo siriano, già vittima di anni di guerra».

Un appello al cessate il fuoco arriva anche dal mondo sindacale, in particolare dal segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan: «I governi europei e la comunità internazionale non possono assistere silenti all’attacco della Turchia al popolo curdo”, commenta la sindacalista, che aggiunge: «L’Italia faccia ogni sforzo diplomatico per fermare questo massacro ignobile e inaccettabile ristabilendo condizioni di convivenza pacifica tra i due popoli».


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA