Business | Articoli

Illegittima la richiesta del Fisco di esibire i documenti contabili se mancano alcuni requisiti

29 Gennaio 2014 | Autore:
Illegittima la richiesta del Fisco di esibire i documenti contabili se mancano alcuni requisiti

Utilizzabile in giudizio la documentazione fiscale anche se non esibita a fronte dell’invito da parte del Fisco, purché tale invito sia stato formulato in modo illegittimo.

 

Nel caso in cui impugni un accertamento fiscale, il contribuente non può ormai più utilizzare in giudizio quelle prove documentali, a proprio favore, che non aveva in precedenza esibito durante le verifiche fiscali o dietro lo specifico invito rivoltogli dall’Agenzia delle Entrate.

Ciò però non vale quando la richiesta di esibizione inviata dal Fisco non abbia i requisiti previsti dalla legge. Dettta richiesta di esibizione da parte dell’Ufficio accertatore deve rispondere a determinati requisiti formali. Essi sono:

– trasmissione dell’invito a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento;

– assegnazione di un termine per l’esibizione non inferiore a 15 giorni e prorogabile;

– avviso al contribuente delle conseguenze processuali determinate dalla mancata esibizione dei documenti;

– facoltà del contribuente di evitare tali conseguenze depositando i documenti in allegato al ricorso introduttivo dimostrando che la impossibilità di ottemperanza era dipesa da causa a lui non imputabile.

La richiesta di esibizione di scritture, fatture od altri documenti commerciali e contabili formulata dal Fisco con modalità difformi dallo schema legale sopra descritto, è illegittima e inidonea, in caso di inottemperanza del contribuente, a produrre gli effetti preclusivi previsti dalle norme tributarie.

L’onere della prova circa la legittimità dell’invito di esibizione documentale ricade sull’amministrazione finanziaria la quale deve dimostrare di aver rispettato il modello legale di richiesta previsto per la documentazione IVA e imposte sul reddito [2].

In altri termini, chi non ha esibito le scritture contabili a fronte dell’invito del Fisco illegittimo perché formulato in assenza di uno dei requisiti formali, può esibire quelle stesse scritture in sede giudiziaria.

Ciò in quanto la sua inottemperanza alle richieste documentali da parte del Fisco non è più rilevante, dato che l’invito di esibizione illegittimo si considera come mai formulato.


note

[1] Cass. sent. n. 28271 del 18 dicembre 2013.

[2] Art. 51, c. 4, Dpr n. 633/1972 e art. 32, c. 3 e 4, Dpr n. 600/1973.

Autore Immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube