Diritto e Fisco | Articoli

Competenza sui provvedimenti che limitano la potestà dei genitori dopo la riforma

25 Giugno 2013
Competenza sui provvedimenti che limitano la potestà dei genitori dopo la riforma

Il Tribunale di Milano affronta il tema del riparto di competenze tra Tribunale ordinario  e Tribunale per i minorenni dopo la novella del 2012.

Con la recente riforma del diritto di famiglia [1], al Tribunale ordinario spetta la competenza a pronunciare i provvedimenti che limitano la potestà dei genitori [2] solo se è pendente, tra le stesse parti, un giudizio di separazione o divorzio o sui provvedimenti da adottare in caso di condotta pregiudizievole ai figli da parte di un genitore [3].

Il processo deve pendere “tra le stesse parti”: pertanto non è competente il tribunale ordinario nel caso di domanda proposta dai nonni (gli ascendenti non sono infatti parti del procedimento di separazione, divorzio).

Qualora invece l’azione per i provvedimenti limitativi della potestà [2] venga proposta in via autonoma, non rientra nella competenza del Tribunale ordinario, ma in quella del Tribunale dei minori.

Il Tribunale non è neanche competente a pronunciare la decadenza della potestà di uno dei genitori [4] se non nel caso in cui pende un procedimento di separazione, divorzio o sui provvedimenti da adottare in caso di condotta pregiudizievole ai figli da parte di un genitore [3].

In pratica, è competente Tribunale ordinario ogni volta che vi sia la concentrazione processuale delle domande.

Questi importanti chiarimenti sono stati recentemente forniti dal Tribunale di Milano.


note

[1] L. 219/2012.

[2] Art. 333 cod. civ.

[3] Art. 316 cod. civ.

[4] Art. 330 cod. civ.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube