Manovra: abolito il superticket

15 Ottobre 2019
Manovra: abolito il superticket

L’annuncio di Di Maio: “Ora curarsi è un diritto”.

Alla fine è andata meglio di quanto si aspettava lo stesso ministro della Salute. Il Governo ha abolito il superticket sanitario di 10 euro. Lo ha annunciato un altro ministro, quello del Lavoro Luigi Di Maio. Il leader del Movimento 5 Stelle, impegnato insieme ai colleghi degli altri dicasteri nell’elaborazione del decreto fiscale collegato alla manovra, ha riferito che “il superticket è stato abolito” e che ora “curarsi è un diritto“.

Il responsabile del dicastero alla Salute, Roberto Speranza, aveva chiesto che l’abolizione del superticket avvenisse entro il 2020 come “un segnale forte per superare le diseguaglianze”.

Il superticket sanitario è una tassa di 10 euro che i pazienti pagano su ogni ricetta per prestazioni diagnostiche e specialistiche. Le regioni sono libere di applicarlo o meno, oppure possono modularlo in base al reddito o al tipo di servizio richiesto, purché assicurino lo stesso gettito, in aggiunta rispetto alle misure eventualmente già vigenti.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube