Nuova tassa sugli imballaggi

16 Ottobre 2019
Nuova tassa sugli imballaggi

L’accusa: così facendo si tassa anche la plastica buona derivante da processi di riciclo dei rifiuti.

La legge di bilancio 2020 ha introdotto una nuova tassa sulla plastica con finalità ambientali. L’imposta colpirà una serie di servizi tra cui gli imballaggi andando a far lievitare tutta una serie di prodotti diretti ai consumatori finali, soggetti a spedizioni e trasporti. La critica che si è subito levata è abbastanza scontata: la nuova imposizione colpisce tutti i tipi di plastica, anche quella derivante da un processo di riciclo, andando così a sfavorire chi, in tutti questi anni, si è dato pena di tutelare l’ambiente investendo in metodologie ecosostenibili. Insomma, si tassa la plastica “buona” e quella “cattiva”.

Ecco perché Confindustria esprime “forte contrarietà” sull’introduzione di una tassa sugli imballaggi in plastica prevista dal documento programmatico di bilancio 2020. “La misura non ha finalità ambientali, penalizza i prodotti e non i comportamenti, e rappresenta unicamente un’imposizione diretta a recuperare risorse ponendo ingenti costi a carico di consumatori, lavoratori e imprese”, si legge in una nota di viale dell’Astronomia che ricorda come “le imprese già oggi pagano il contributo ambientale Conai per la raccolta e il riciclo degli imballaggi in plastica per un ammontare di 450 milioni di euro all’anno, dei quali 350 vengono versati ai Comuni per garantire la raccolta differenziata”.

“L’introduzione di una ”tassa sulla plastica” equivarrebbe, quindi, a una sorta di doppia imposizione e, come tale, sarebbe ingiustificata sia sotto il profilo ambientale che economico e sociale. Il tributo, peraltro, colpirebbe anche i prodotti di imballaggio contenenti materiale riciclato, andando a penalizzare gli enormi sforzi che le imprese stanno compiendo per la completa transizione verso l’economia circolare, sottraendo inoltre importanti risorse per gli investimenti in sostenibilità ambientale”, prosegue Confindustria.

La misura infine, conclude viale dell’Astronomia, “rischia di compromettere il buon funzionamento del sistema dei consorzi per la gestione e il riciclo degli imballaggi, che da più di vent’anni ha consentito al nostro Paese di essere leader nell’economia circolare e di raggiungere tutti gli obiettivi europei per il riciclo”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

4 Commenti

    1. Grazie mille. Continua a seguire il nostro portale di informazione giuridica. Su La Legge per Tutti, ogni giorno, puoi trovare tantissime news e articoli sempre aggiornati.

    1. Grazie mille. Continua a seguire il nostro portale di informazione giuridica. Su La Legge per Tutti, ogni giorno, puoi trovare tantissime news e articoli sempre aggiornati.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube