Cronaca | News

Nadia Toffa: la truffa sulla finta eredità

18 Ottobre 2019
Nadia Toffa: la truffa sulla finta eredità

Brescia: offerti 40mila euro a un parroco fingendo di essere l’esecutore testamentario della conduttrice di Le Iene.

A un forte dolore spesso si accompagnano gli sciacalli. A comunicare a La Legge per Tutti questa triste storia è l’agenzia stampa Adnkronos. 

Ha truffato alcuni sacerdoti a Brescia inventando una finta eredità di Nadia Toffa, conduttrice della trasmissione ‘Le Iene‘ e morta due mesi fa. Un signore, italiano e ben vestito, si è presentato da un parroco del bresciano dicendo di essere un delegato di un notaio, che esiste realmente, ed esecutore testamentario della Toffa. L’uomo ha detto che la conduttrice avrebbe lasciato in eredità 40mila euro, 20mila alla parrocchia e 20mila al religioso.

Per ottenere la somma, il prete avrebbe dovuto fare un bonifico a un conto corrente della somma di 3mila euro. Insospettitosi, soprattutto dopo la campagna di prevenzione alle truffe condotta dai carabinieri del comando provinciale in diversi centri e parrocchie, il sacerdote ha contattato il notaio che ha detto di non essere a conoscenza dei fatti. I due si sono rivolti ai militari, i quali hanno scoperto che altri sacerdoti avevano ricevuto la stessa richiesta. Le forze dell’ordine indagano sul caso.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA