Politica | News

Siria: i curdi accusano Ankara

19 Ottobre 2019
Siria: i curdi accusano Ankara

Le Forze democratiche siriane dell’Sdf chiedono l’intervento di Pence e Pompeo.

I curdi siriani hanno accusato la Turchia di violare l’accordo per il cessate il fuoco nel nord est della Siria. Le Forze democratiche siriane dell’Sdf denunciano che le forze di Ankara non hanno autorizzato l’apertura del corridoio per l’evacuazione sicura dei civili e dei feriti nella città di confine di Ras-al-Ain.

Mike Pence aveva annunciato che Turchia e Stati Uniti avevano concordato un “cessate il fuoco” in Siria. Lo aveva comunicato parlando da Ankara dopo i lunghi colloqui al palazzo presidenziale con la leadership turca a più di una settimana dall’avvio della contestata operazione militare della Turchia nel nord della Siria, la terza dal 2016. Pence aveva avuto un incontro a porte chiuse con Recep Tayyip Erdogan, andato avanti per un’ora e quaranta minuti, come hanno confermato i media ufficiali turchi. Poi, dopo il faccia a faccia, sono iniziati i colloqui estesi alle delegazioni.

I curdi chiedono l’intervento del vice presidente Usa Mike Pence e del segretario di stato Mike Pompeo, che hanno definito l’accordo con Ankara per una tregua di cinque giorni per consentire il ritiro dei curdi dalla “zona sicura” perseguita dalla Turchia. Le Forze democratiche siriane dell’Sdf sottolineano che Pence e Pompeo sono responsabili dell’attuazione dell’accordo. “Malgrado i continui contatti con gli americani e le promesse che hanno fatto per risolvere questo problema, non ci sono stati progressi”, si precisa.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube