HOME Articoli

Lo sai che? Tutor e autovelox: multe nulle se la società privata incassa a percentuali sulle contravvenzioni

Lo sai che? Pubblicato il 28 giugno 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 28 giugno 2013

La legge prevede solo la possibilità di compensi a canone fisso per la società fornitrice dei misuratori elettronici della velocità: impossibile prevedere, nel contratto, qualsiasi forma di surplus parametrato al numero di infrazioni elevate.

È nulla la multa per eccesso di velocità elevata con autovelox o tutor se la società privata che fornisce al Comune gli strumenti di controllo elettronico non incassa solo un canone fisso, ma anche una percentuale sulla base di ogni verbale: una tale previsione è infatti contraria alla legge [1] e comporta la nullità delle contravvenzioni.

L’importante principio è stato sancito, di recente, da due sentenze del giudice di pace di Pavia [2]. Nel caso di specie, il multato aveva scaricato, dal sito internet del Comune, il contratto che legava l’ente territoriale alla società fornitrice degli apparecchi elettronici. Dalle clausole di tale scrittura era risultato che maggiore sarebbe stato l’incasso per l’amministrazione derivante dalle multe, maggiore sarebbe stata la remunerazione monetaria per il fornitore. Il che, però, si pone in aperto contrasto con la legge che lascia spazio, in questi casi, solo a noleggi a canone fisso (come confermato, del resto dall’interpretazione del Ministero degli Interni [1]).

Qualunque sia la forma prevista in contratto di remunerazione che comporti un surplus o una maggiorazione in favore della società fornitrice degli strumenti – anche se non esplicitamente a percentuale, ma sotto camuffate forme – il cittadino va sempre tutelato e, pertanto, le multe vanno annullate. Con conseguente obbligo di restituire anche i punti della patente già sottratti.

note

[1] Circolare “Maroni” (Min. Interno 14 agosto 2009) che chiarisce il disposto dell’art. 61 L. 120/10.

[2] G.d.P. Pavia sent. n. 832/2013 e G.d.P. Pavia sent. n. 807/2013.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI