Pos e contanti: cosa cambia da luglio?

22 Ottobre 2019 | Autore:
Pos e contanti: cosa cambia da luglio?

Come funziona il bonus Befana per chi fa i pagamenti con moneta elettronica e dove si ottiene la detrazione. Il tetto di cash scenderà a 2000 euro.

Non più a gennaio ma a luglio. Entreranno in vigore soltanto a metà del 2020 l’obbligo del Pos per i commercianti e l’abbassamento della soglia per l’utilizzo dei contanti da 3.000 a 2.000 euro. Cosa cambia da luglio, dunque? E perché questo rinvio?

Motivi tecnici, spiegano fonti del Governo. C’è bisogno di tempo, infatti, per allestire la piattaforma informatica da collegare con i principali operatori che gestiscono le carte di credito in modo da garantire dal 2021 il beneficio previsto per i consumatori.

In che cosa consiste l’agevolazione? Ci sarà una detrazione del 19% sulle spese effettuate e pagate con moneta elettronica. La detrazione, però, non verrà riconosciuta dalla dichiarazione dei redditi ma direttamente dagli operatori di carte di credito grazie, appunto, alla piattaforma in via di allestimento. Quindi, se ad esempio utilizzi una carta Visa per pagare al ristorante il pranzo di compleanno in famiglia, non sarà il ristoratore a scalarti il 19% ma sarà Visa a riconoscerti la detrazione.

Tuttavia, lo sconto non è immediato (nell’esempio appena fatto, non è che lo ottieni subito al ristorante): il governo vorrebbe che le risorse venissero stanziate dai circuiti di moneta elettronica (Visa, Mastercard, ecc.) per alimentare il «bonus Befana» da erogare a gennaio 2021 senza dover tenere da parte scontrini e ricevute, ma mettendo in piedi un sistema centrale informatizzato che consenta di far avere il bonus in modo diretto.

In sintesi: così come pensata la detrazione, non dovrai conservare gli scontrini ogni volta che fai un pagamento da allegare, poi, alla dichiarazione dei redditi, come fai con lo scontrino parlante della farmacia: l’operatore che gestisce la tua carta di credito ti riconoscerà a gennaio la detrazione.

Altra novità che potrebbe arrivare nei prossimi mesi, prima che tutto il sistema entri in funzione riguarda la platea di esercizi presso i quali scatta la detrazione per il pagamento elettronico: oltre ai ristoranti, potrebbero entrare meccanici, parrucchieri ed estetisti.

Il Governo spera che il numero dei consumatori che utilizzano la moneta elettronica possa raddoppiare, passando dagli attuali 6-7 milioni a 15 milioni. La manovra mette a disposizione risorse per 3 miliardi di euro, ovvero bonus tra 300 e 500 euro a seconda del numero di utenti che ne beneficeranno.

Se l’obbligo del Pos potrebbe rendere felici molti consumatori, non più vincolati a dover portare in tasca troppi contanti, Confesercenti mostra qualche perplessità. L’Ufficio economico dell’associazione, infatti, stima una spesa per le piccole imprese di almeno 2 miliardi di euro tra canoni, commissioni sulle transazioni e costi di installazione e di gestione. La presidente di Confesercenti, Patrizia De Luise, mette le mani avanti: «Dobbiamo assicurare che l’operazione a favore della moneta elettronica – avverte – non graverà né sui bilanci delle imprese, né su quelli delle famiglie e che non sarà un regalo alle banche. Dobbiamo, inoltre, assicurare che ci saranno incentivi, e non sanzioni».

Infine, resta confermato anche lo slittamento a luglio 2020 dell’abbassamento del tetto sull’uso dei contanti da 3.000 a 2.000 euro. Sarà un passaggio intermedio che porterà nel 2021 ad un ulteriore dimezzamento di questa soglia ad un massimo di 1.000 euro.


note

Autore immagine: Canva.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube