Diritto e Fisco | Articoli

Testamento: posso escludere mia moglie?

2 Novembre 2019
Testamento: posso escludere mia moglie?

Coppia di anziani senza figli. Il marito vorrebbe lasciare tutto ad un solo nipote tra i tanti. Sa, però, che la moglie non ha questa intenzione. In particolare teme che se dovesse premorire a questa, ella lascerebbe i beni acquisti in modo difforme dalle volontà del marito: questi può accordarsi con la moglie per evitare tutto ciò? Può escludere la moglie dalla propria successione ereditaria?

Egregio cliente, entro subito nel merito del quesito da lei posto.

Secondo la legge, principalmente, la successione ereditaria avviene considerando le ultime volontà del defunto e, solo in assenza delle stesse, ricorrendo a determinate regole. Pertanto, quando c’è un testamento, sarà quello a disciplinare la successione del patrimonio ereditario. Tuttavia, anche in questo caso, devono essere rispettati determinati dettami e, più precisamente, i diritti dei cosiddetti legittimari.

Si tratta di una particolare categoria di persone e, nello specifico, dei figli, del coniuge e dei genitori del defunto: questi soggetti, secondo la legge, non possono essere esclusi totalmente dalla successione ereditaria, neanche se ciò dovesse essere stabilito per testamento. In tal caso, quest’ultimo sarebbe contestabile dall’erede legittimario leso nei propri diritti.

Fatta questa dovuta quanto breve premessa, nel caso qui esaminato, appare chiaro che l’unico erede legittimario, che i soggetti in quesito devono prendere necessariamente in considerazione, è il rispettivo coniuge. A questi, secondo la legge, dovrà essere destinata almeno la metà del patrimonio ereditario dell’altro [1].

Pertanto il lui della coppia, mediante testamento, ha piena facoltà di estromettere dalla successione ereditaria tutti i propri nipoti (poiché gli stessi non sono eredi legittimari), favorendo, invece, solamente uno dei medesimi e destinandogli la metà del patrimonio. Tuttavia, per l’altra metà dovrà necessariamente riferirsi alla propria moglie. Se invece, per ipotesi, dovesse escluderla, disponendo per testamento a solo favore di un nipote, tale testamento sarebbe impugnabile con la cosiddetta azione di riduzione, su istanza della donna oppure dei suoi eredi [2].

Detto ciò, è importante precisare che, quest’ultima, ancora in vita, non potrebbe impegnarsi con il proprio coniuge affinché destini il proprio patrimonio ereditario in un senso piuttosto che in un altro. Più precisamente, l’accordo tra i due coniugi avente per oggetto l’obbligo per la moglie di devolvere i propri beni ad un nipote piuttosto che ad un altro potenziale erede sarebbe nullo per la violazione del cosiddetto divieto dei patti successori (patto successorio dispositivo). Secondo la legge, infatti, questo particolare accordo non è consentito e non è valido [3].

Purtroppo, quindi, non è possibile condizionare le ultime volontà dei coniugi in esame: non è permesso farlo con un accordo specifico e tanto meno imporlo diversamente: in caso di disaccordo tra i due, in merito alla destinazione dei rispettivi patrimoni ereditari, nulla si potrà fare e dovranno essere rispettati i legittimi desideri di entrambi.

Pertanto, tornando all’ipotesi paventata in quesito e cioè se il lui della coppia possa destinare l’intero patrimonio al proprio nipote preferito, questa condizione potrebbe realizzarsi soltanto se la moglie dovesse premorire al marito e senza aver fatto alcun testamento.

In tal caso, infatti, l’intero patrimonio della donna andrebbe al proprio coniuge e questo potrebbe serenamente ed efficacemente devolvere i propri beni, insieme a quelli acquisiti a titolo ereditario dalla donna, al proprio nipote e senza dover dar conto a nessun’altro potenziale erede, visto che non sarebbe in vita alcun erede legittimario.

Articolo tratto da una consulenza resa dall’avv. Marco Borriello

note

[1] Art. 540 cod. civ.

[2] Art. 557 cod. civ.

[3] Art. 458 cod. civ.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA