Diritto e Fisco | Articoli

Come sapere qual è il giudice di una causa

14 Novembre 2019 | Autore:
Come sapere qual è il giudice di una causa

Come procedere per avere notizie sulla propria causa? 

Quando sei afflitto da un problema di natura legale è naturale che ti rivolgi ad un avvocato. Per questa ragione, prendi un appuntamento col professionista prescelto e, dopo le necessarie consultazioni e verifiche, potresti decidere di avviare una vera e propria causa, anche perché la controparte non vuole assolutamente riconoscere i tuoi diritti. L’azione legale prevederebbe che la stessa fosse proposta dinanzi ad un determinato ufficio giudiziario, quale ad esempio, il tribunale (in genere, quello competente nel territorio di tua residenza). A seguito di tale iniziativa, l’organo preposto provvederebbe, quindi, a designare il giudice del tuo procedimento. Ma come sapere qual è il giudice di una causa?

Te lo stai chiedendo perché sei un po’ restio a consultare il tuo avvocato: in fondo, stai pensando, non vedi perché tu debba disturbarlo per una semplice curiosità; oppure, ti stai ponendo questa domanda, perché le relazioni col tuo legale non sono così buone come all’inizio del rapporto e, pertanto, ti piacerebbe avere informazioni sull’azione in corso, senza doverti necessariamente rivolgere al predetto professionista. Pertanto, ti chiedi: come posso avere informazioni sullo stato di una causa? Qual è il sistema più semplice per avere queste notizie? È necessario recarsi materialmente presso l’ufficio giudiziario in questione oppure posso avere informazioni sulla mia causa anche consultando il web? Leggendo questo articolo troverai le risposte alle tue domande.

L’avvocato deve informare il cliente?

Prima di affrontare qualsivoglia altro argomento, è importante sapere che il tuo procuratore ha il preciso obbligo di informarti sullo stato della tua azione legale. In particolare, è il cosiddetto codice deontologico forense a stabilire che l’avvocato, su precisa richiesta del proprio assistito, deve informare il medesimo sullo svolgimento dell’incarico affidatogli. Egli deve, altresì, essere disponibile a fornire copia degli atti del procedimento al proprio cliente.

Pertanto, se non dovesse rispettare i propri doveri, l’avvocato di turno potrebbe essere punito con la sanzione disciplinare della censura. Ad ogni modo, se desideri approfondire l’argomento qui trattato, potresti consultare il mio articolo: l’avvocato deve informare il cliente?.

Appare chiaro, pertanto, che il legale debba rispondere ai tuoi quesiti sullo stato del procedimento giudiziario in corso e che non possa assolutamente rifiutarsi. Egli, pertanto, dovrà, ad esempio, comunicarti il nominativo del giudice designato oppure il cosiddetto numero di ruolo generale del procedimento (tecnicamente definito con l’acronimo r.g.). Si tratta di un dato essenziale che ti consentirà di avere notizie successive ed ulteriori sulla tua causa anche e indipendentemente dalle informazioni che potresti ricevere dal tuo avvocato.

Come sapere qual è il giudice di una causa: gli uffici pubblici

Un primo modo per avere informazioni sul procedimento giudiziale in corso è certamente quello di recarti materialmente presso la sede del tribunale oppure del Giudice di Pace, a seconda di quale ufficio giudiziario è stato invocato per decidere sulla tua controversia. Si tratta del metodo più tradizionale che, però, potrebbe rivelarsi improbo e molto fastidioso per il cittadino comune. Gli uffici giudiziari, infatti, sono molto caotici, soprattutto nelle grandi città, pertanto è consigliabile acquisire le informazioni generali sulla propria causa semplicemente consultando il web, così come ti spiegherò successivamente. Ad ogni modo, se preferisci farti una passeggiata in tribunale, ricordati di rivolgerti all’ufficio ruolo generale per avere le informazioni necessarie da te richieste.

Come sapere qual è il giudice di una causa: il web

È inutile che ignoriamo la realtà dei fatti: anche a proposito del sistema giudiziario e di tutto ciò che è informazione sullo stato di un procedimento civile, la consultazione del web è sicuramente la strada più semplicemente percorribile. Esiste, infatti, un sistema di consultazione pubblica dei registri generali, mediante il quale potresti ottenere tutte le informazioni riguardanti la tua causa.

Per procedere alla predetta consultazione, è sufficiente essere in possesso del numero di ruolo generale del tuo procedimento (almeno questo, dal tuo avvocato, devi fartelo comunicare). Dopodiché, sarà sufficiente collegarti al sito web messo a disposizione dal ministero.

Aperta la pagina in questione, sulla sinistra potrai trovare la scheda “servizi” dove, scorrendo verso il basso potrai notare la voce “consultazione pubblica dei registri”. Cliccando su “Accedi” si aprirà un’altra pagina, dove non dovrai fare altro che inserire i dati richiesti (la regione in cui si sta svolgendo la causa, il tipo di ufficio, quale ad esempio il tribunale della tale città, nonché l’oggetto del procedimento in questione). Inseriti i predetti dati e cliccando sul taso “consulta”, si aprirà un’altra scheda, con la quale potrai ricercare le notizie riguardanti il tuo procedimento: dovrai soltanto selezionare la modalità di ricerca preferita (la più semplice è quella basata sul numero di ruolo generale). A questo punto, dovrebbero apparire le informazioni che stai cercando, come il nome del giudice, ciò che è avvenuto sino ad oggi, la prossima udienza, ecc.

Come sapere qual è il giudice di una causa: l’app

Come era ovvio che fosse, è stata creata anche un’applicazione per smartphone per consultare le informazioni relative ad un procedimento civile in corso: si chiama giustizia civile. Una volta scaricata sul proprio cellulare, apri la scheda “uffici” e seleziona quello che ti interessa (ad esempio, seleziona la regione Campania e, tra i tribunali ordinari, scegli il tribunale di Napoli).

A questo punto, si aprirà la scheda contenzioso civile (ma se la tua azione legale è, ad esempio, una causa di lavoro, puoi scegliere questa opzione), nella quale troverai la voce “Ruolo generale”. Cliccaci, inserisci i dati richiesti (numero di r.g. e anno della tua causa) e premi il tasto “Avvia la ricerca”. Si aprirà, quindi, la scheda del tuo procedimento, con i dati oscurati per via della privacy, ma con tutte le informazioni relative alla tua azione legale in corso. Vedrai che procedendo in questo modo, sarà estremamente semplice e veloce avere notizie sulla tua causa senza neanche passare dal tuo avvocato.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube