Diritto e Fisco | Articoli

Non è reato acquistare anabolizzanti e dopanti se non si utilizzano per gare

2 Luglio 2013 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 2 Luglio 2013



È legittimo l’acquisto di sostanze dopanti utilizzate solo per migliorare l’aspetto estetico e non per gareggiare.

Non è reato acquistare le sostanze dopanti se queste non vengono utilizzate per alterare i risultati di gare e competizioni sportive. È quanto affermato dalla Cassazione [1] secondo cui non è punibile l’appassionato di fitness che acquista anabolizzanti per uso personale e non a fini agonistici.

Secondo i giudici, il semplice acquisto di sostanze dopanti senza l’utilizzo effettivo per gareggiare non costituisce reato in quanto è privo della finalità del “profitto”, elemento essenziale del reato di ricettazione [2]. In questo caso, l’unico fine perseguito consiste nella volontà di modificare il proprio aspetto fisico e l’unico effetto è il danneggiamento di se stessi.

Dunque, lo scopo del miglioramento estetico non basta per integrare il reato di ricettazione; esso sussiste solo qualora il soggetto abbia agito con dolo specifico, ossia con la volontà di trarre profitto dall’utilizzo di doping durante una gara o competizione sportiva.

In altri termini, il semplice uso personale al di fuori delle gare non è illecito perché non è finalizzato al conseguimento di un profitto e danneggia unicamente chi si dopa.

Già pochi mesi fa la Cassazione [3] aveva assolto alcuni “palestrati” affermando che chi acquista anabolizzanti al solo fine di aumentare la massa muscolare e migliorare il fisico non è punibile perché il fine “narcisistico” non può rientrare nel fine di “profitto” richiesto dalla legge per la sussistenza del reato di ricettazione.

note

 

[1] Cass. sent. n. 28410 del 1.07. 2013.

[2] Art. 648 cod. pen.: “Fuori dei casi di concorso nel reato, chi, al fine di procurare a sè o ad altri un profitto, acquista, riceve od occulta denaro o cose provenienti da un qualsiasi delitto, o comunque s’intromette nel farli acquistare, ricevere od occultare, è punito con la reclusione da due a otto anni e con la multa da lire un milione a lire venti milioni”.

[3] Cass. sent. n. 843/2013.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. Quindi se dovessi partire in aereo per tratta nazionale e mi dovessero trovare piccole quantità di anabolizzanti solo per uso personale non dovrebbero trattener,i niente e nemmeno avere problemi di sorta? Curioso di sapere….

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI