Perché Beppe Grillo voleva appropriarsi del nome di Dio

25 Ottobre 2019
Perché Beppe Grillo voleva appropriarsi del nome di Dio

Quando manca la capacità distintiva del nome, il marchio viene rigettato.

Siamo abituati a leggere notizie stravaganti, specie quando si tratta di legge e di scienza: campi in cui l’assenza di competenze e tecnicismo genera spesso dei mostri come il terrapiattismo o il certificato di proprietà del sole. 

Leggendo una pagina di Wired, scopriamo così che, quasi 15 anni fa, l’attuale garante del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo si sarebbe voluto impossessare del nome di Dio. 

«Beati gli affamati della parola del Signore» dice il Vangelo: nessun riferimento, invece, al nome. Evidentemente, al comico genovese non bastavano le sole scritture. Lui voleva usare il nome Dio in esclusiva. E, perciò, si è recato all’ufficio Marchi e Brevetti per chiederne la registrazione. Correva l’anno 2003 e, di lì a poco, sarebbe partito il percorso di fondazione del M5S. 

Lo scopo di Grillo era di impiegare il marchio per la categoria merceologica riferita a “servizi medici” e “soddisfacimento di bisogni personali”. Che cosa poi, materialmente, volesse farne non è dato sapere.  

Grillo non sapeva che, secondo la nostra legge su marchi e brevetti, non possono essere registrati nomi di uso comune, come appunto quello del Signore. Nomi che fanno parte del vocabolario e, quindi, non hanno carattere distintivo. Tant’è che il Mise bocciò la richiesta. 

Forse, Grillo si era sentito confortato dal fatto che, negli Stati Uniti, la corrispondente parola in inglese, God, era già stata registrata dalla Morell International per utilizzarla in un’app dedicata alla lettura della Bibbia. 

I politici ci hanno abituato a stramberie. Si pensi, ad esempio che Silvio Berlusconi ha registrato il proprio nome come marchio. Che, pertanto, ora può essere utilizzato anche in modo commerciale dal fondatore di Forza Italia. Insomma, il copyright è assicurato e non c’è modo, per chi dovesse essere omonimo, di sfruttare il proprio nome allo stesso modo. 


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube