HOME Articoli

Lo sai che? Bloccare l’auto all’ingresso del garage è reato di violenza privata

Lo sai che? Pubblicato il 3 luglio 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 3 luglio 2013

Sanzionata penalmente la condotta di chi parcheggia la propria autovettura in modo tale da bloccare il passaggio, impedendo al proprietario del garage di entrare o uscire dal proprio box.

Impedire a un’auto di entrare o di uscire dal proprio garage, bloccandole il passaggio con la propria vettura, non è solo un gesto di inciviltà e di egoismo, ma integra anche un reato, in particolare quello di violenza privata [1].

Tale reato si realizza ogni volta in cui si priva, in modo forzato e con qualsiasi mezzo, la libertà di azione di un altro soggetto.

Una recente sentenza della Cassazione [2] ha così confermato la condanna a 2 mesi e 15 giorni di reclusione, oltre a un risarcimento del danno, nei confronti di un uomo che aveva parcheggiato la propria vettura in modo tale da bloccare il passaggio alle altre auto in uscite ed entrata dal garage.

Ecco le parole che ha messo, nero su bianco, la Suprema Corte: “Integra il delitto di violenza privata  la condotta di colui che parcheggia la propria autovettura in modo tale da bloccare il passaggio, impedendo alla parte lesa di muoversi (…). Ai fini del delitto in questione, il requisito della violenza si indentifica in qualsiasi mezzo idoneo a privare coattivamente l’offeso della libertà di determinazione e di azione”.

note

[1] Art. 610 cod. pen.

[2] Cass. sent. n. 28487 del 2.07.2013. Conforme anche Cass. sent. n. 21779/2006.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI