Diritto e Fisco | Articoli

Voto in Umbria: chi è il nuovo presidente

28 Ottobre 2019
Voto in Umbria: chi è il nuovo presidente

Il profilo di Donatella Tesei, la senatrice leghista che ha battuto il centrosinistra.

Senatrice leghista, ex sindaca di Montefalco, Donatella Tesei è la nuova presidente della Regione Umbria, espugnata dal centrodestra a trazione leghista dopo cinquant’anni di dominio del centrosinistra.

Nata a Foligno nel 1958 Tesei vive e risiede a Montefalco, ha due figli e un nipotino di due anni e mezzo. Di professione avvocato, la neo-governatrice è stata sindaca di Montefalco per due mandati: dal 2009 al 2014 e dal 2014 al 2019. Nel 2018 è stata eletta con la Lega al Senato, dove presiede la Commissione Difesa.

Intorno al nome della senatrice leghista si è compattato il centrodestra che ha puntato su di lei per strappare al centrosinistra la storica roccaforte umbra dopo la bufera sulla sanità e le dimissioni anticipate dell’ex presidente dem Catiuscia Marini.

Tesei si è candidata alla guida della Regione con il sostegno di cinque liste: la Lega Salvini Umbria, Forza Italia Berlusconi per Tesei, Giorgia Meloni Tesei Fratelli d’Italia, Tesei presidente per l’Umbria e Umbria Civica Tesei presidente. Presentandosi agli elettori si è definita ”cattolica e praticante” ma anche una ”donna pragmatica più attenta ai fatti che alle parole”.

”Ho sempre vissuto in Umbria. Dal liceo classico alla Laurea in Giurisprudenza a Perugia, dalle esperienze professionali come avvocato ai successivi incarichi professionali. Sotto i miei occhi ho visto la mia terra impoverirsi e una burocrazia asfissiante soffocare imprese e realtà commerciali – ha detto ancora Tesei nella presentazione agli elettori umbri – ho assistito all’isolamento della nostra regione dal resto dell’Italia e all’esodo dei nostri figli verso territori più attrattivi. Proprio per questo ho deciso di candidarmi alla presidenza dell’Umbria: perché la nostra terra merita di essere rilanciata, attraverso innovazione e creatività”. Ora la sfida inizia alla guida dello scranno più alto della Regione.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube