Bolletta acqua: quanto spendono gli italiani?

30 Ottobre 2019
Bolletta acqua: quanto spendono gli italiani?

Consumi idrici: la spesa media per famiglia. Si paga di più nel Mezzogiorno e Centro, valori inferiori alla media al Nord. I dati del Blue Book Utilitalia.

Ti sei mai chiesto se paghi una bolletta dell’acqua più cara rispetto alla media degli altri connazionali? È appena uscita una statistica che rivela la spesa media per famiglia del servizio idrico. In una nota stampa appena comunicata alla nostra redazione da Adnkronos, viene riportata una rilevazione all’interno di Blue Book, la monografia completa dei dati del Servizio idrico integrato promossa da Utilitalia, realizzata da Fondazione Utilitatis con la collaborazione di Istat, presentato oggi a Roma.

Nel 2018, in Italia, la spesa media mensile familiare per consumi di beni e servizi è di 2.571 euro mensili: per la fornitura di acqua nell’abitazione ogni famiglia ha speso in media 14,65 euro (era di 14,69 nel 2017). I livelli medi di spesa più elevati si registrano nel Mezzogiorno (16,87 euro) e nel Centro (16,43); valori inferiori alla media si riscontrano invece nel Nord (12,41).

Confrontando la spesa media mensile familiare per la fornitura d’acqua con quella di altri servizi utilizzati (canone tv, rifiuti, telefonia, energia e gas) si osserva che ha un’incidenza contenuta e rappresenta solo il 3,4% del totale.

Il Blue Book fa il punto anche sul bonus idrico 2019: la misura minima prevista introdotta dal 2018 in aiuto alle utenze in disagio economico e sociale, è stata stimata per un’utenza di tre componenti mediamente di circa 30 euro l’anno.

Il tema della difficoltà nel sostenimento della spesa è molto sentito, sia dalle utenze (il 4,6% delle famiglie ha dichiarato arretrati nel pagamento delle bollette) sia dai gestori, che specialmente nelle zone meridionali devono far fronte a mancati incassi del 14%.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube