Ansia e attacchi di panico: arriva la legge per l’invalidità

30 Ottobre 2019
Ansia e attacchi di panico: arriva la legge per l’invalidità

Sarà riconosciuta l’invalidità e l’assegno dell’Inps a chi presenterà una di queste patologie psichiche. 

Ci sono numerose malattie – specie quelle psichiche – che non sono ancora catalogate come tali e trattate con indifferenza sia negli ambienti di lavoro che in quelli medici. L’ansia e gli attacchi di panico sono tra questi. Ma le cose potrebbero cambiare a breve.

Riconoscere la depressione, l’ansia e gli attacchi di panico come malattie sociali e migliorare la qualità della vita di milioni di cittadini. E’ questo il senso di un disegno di legge messo a punto dal vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Massimo Mallegni, e presentato oggi a Palazzo Madama dalla presidente del gruppo parlamentare azzurro, Anna Maria Bernini. La notizia esclusiva è stata appena fornita alla nostra redazione dall’agenzia stampa Adnkronos. Si tratta di una versa e propria rivoluzione per chi soffre di attacchi di panico e altri problemi di carattere psichico sino ad oggi non classificabili come malattie vere e proprie.

I dati mostrano che il 33% delle persone di età compresa fra 18 e 25 anni (circa 10 milioni di italiani, prevalentemente donne) ha sperimentato il ‘disturbo da attacchi di panico‘ almeno una volta, che 2,5 milioni soffrono di disturbi d’ansia e 2,8 milioni (5,4% degli over 15 anni) patiscono la depressione.

“Vivere con la depressione, gli attacchi di panico o uno stato di ansia – ha detto Bernini – è una condizione incompatibile con la vita attiva. Il legislatore deve prendere coscienza di queste situazioni. Il nostro ddl vuole infatti che queste malattie siano riconosciute come malattie sociali“. Di qui a ottenere l’assegno di invalidità il passo è brevissimo, anzi si tratta di una conseguenza naturale prevista dall’ordinamento per tutte le malattie certificate. 

“Questi temi devono entrare nell’agenda politica sia nazionale sia locale – ha aggiunto Mallegni – perché bisogna riconoscere che queste malattie sono invalidanti e coinvolgono una platea di italiani molto più numerosa di quella fotografata dalle statistiche”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Buonasera .io soffro di ansia e attacchi di panico da 30 circa .antidepressivi non li ho più lasciati ma nonostante tutto ho sempre questi sintomi

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube