Diritto e Fisco | Articoli

Abolite le Province: il termine viene cancellato dalla Costituzione

5 luglio 2013


Abolite le Province: il termine viene cancellato dalla Costituzione

> Diritto e Fisco Pubblicato il 5 luglio 2013



Dopo Monti, ci prova anche Letta: è stato appena approvato dal Consiglio dei Ministri il ddl costituzionale per il taglio delle Province.

Abolite le Province” un imperativo esortativo, quello di Letta al Parlamento. È, infatti, di pochi minuti fa la notizia che il Consiglio dei Ministri ha approvato il ddl costituzionale per l’abolizione delle tanto discusse Province. E questo a solo due giorni dalla sentenza della Corte Costituzionale che aveva dichiarato l’illegittimità del medesimo provvedimento voluto dal Governo Monti lo scorso anno, di fatto vanificandolo (leggi l’articolo “Province, incostituzionale il taglio”). All’epoca, però, Monti disegnò la riforma con lo strumento del semplice decreto legge, mentre Letta oggi ha approvato un ddl costituzionale.

Il nuovo ddl costituzionale per l’eliminazione delle Province “abroga il termine ‘Province’ da tutti gli articoli della Costituzione che menzionano la parola ‘Province'”, ha detto il premier.

La riforma è stata anticipata dal Presidente del Consiglio con un tweet in cui ha scritto: “Cdm ha approvato ddl costituzionale abolizione province”. Insomma, gli onori dell’anteprima prima a internet e poi alla stampa.

Dunque, ora ci tenta anche il Presidente Letta a mettere ordine nei conti della nostra Pubblica Amministrazione, tagliando gli sprechi degli enti locali, così come il patto di stabilità con l’Europa impone.

A questo punto le preoccupazioni sono, di nuovo, rivolte al Parlamento che già con il governo Monti si era frapposto alla riforma, ritardandone l’approvazione e congedandola con un bel “calcio in sordina”. Letta ha quindi lanciato una frecciata agli onorevoli: “Auspico che il Parlamento approvi il più rapidamente possibile” il ddl costituzionale che abroga le Province.

Non ci saranno licenziamenti di burocrati e amministratori, promette Letta. Il governo – dice il capo dei Ministri – intende “salvaguardare i lavoratori” delle province e “le funzioni” di questi enti abrogati con il ddl costituzionale.

Il ddl costituzionale per l’abolizione delle province dovrà essere poi attuato da una legge che ripartirà le funzioni che oggi sono in capo alle province.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI