Politica | News

La Russia è pronta a staccarsi da internet

1 Novembre 2019
La Russia è pronta a staccarsi da internet

Potrà disconnettersi in qualsiasi momento dalla rete internet mondiale. Putin giustifica la misura come difesa da attacchi, ma per molti è una forma di censura.

Da oggi, entra in vigore in Russia la legge, voluta dal presidente Vladimir Putin, che consente allo Stato il potere di scollegare il Paese dalla rete Internet globale, per “ragioni di sicurezza nazionale” e in particolare per potersi difendere dagli attacchi informatici lanciati dall’estero.

Lo comunica l’agenzia Adnkronos che riporta anche i principali commenti sulla vicenda. Si tratta, secondo i critici, di una misura che aumenta i poteri di censura del Governo.

In caso di attacchi informatici, la Russia sarà collegata attraverso una nuova rete internet, chiamata Runet, che sarà autonoma e funzionerà esclusivamente all’interno dello Stato. Potrà filtrare tutto il traffico che arriva dall’esterno e quindi agire come strumento di controllo preventivo e di selezione delle informazioni e notizie.

“Questa è la prima volta che lo stato ha il pieno controllo tecnico su Internet”, afferma Alexander Isavnin dell’organizzazione russa anti-censura Roskomsvoboda.

Per attuare la misura, tutto il traffico internet russo verrà convogliato attraverso degli hub presenti nel Paese, per i quali però manca ancora la necessaria infrastruttura. Gli Internet provider, in base alla nuova legge, saranno
obbligati a dotarsi delle necessarie tecnologie per attuare questa transizione.

Appena le componenti tecniche saranno pronte, tutte le comunicazioni digitali di imprese, cittadini e pubbliche amministrazioni dirette da o verso la Russia saranno dirottate sulla nuova rete interna anziché su router internazionali che non garantiscono il controllo.

Anche per Reporter senza Frontiere, la nuova legge serve ad aumentare la censura sul web e viola quindi le libertà fondamentali di espressione. Il provvedimento era stato firmato da Putin lo scorso maggio.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

12 Commenti

  1. eh i Russi non per niente hanno sconfitto il Nazismo, merito di cui si sono appropriati, come sempre gli americagne.

    1. commento rivolto verso l’ignoranza di Monia De Moniax01/11/2019
      i russi non hanno sconfitto il Nazismo, il merito E’ solamente degli Americani, ma tu questo non riesci a capirlo e ad ammetterlo perché come tutti quelli che criticano gli Americani siete razzisti e gelosi della loro superiorità !

      1. Questa poi è veramente buona. La superiorità degli americani… lei è un barzellettiere nato. Comunque non ci sono margini per disquisire con lei. Nel post precedente ho scritto quali sono i parametri per giudicare un popolo. Io in genere credo che quelli con maggior materia grigia siamo noi italiani, è che siamo degli schiavi del sistema, se no sarebbe tutta un’altra musica. Le auguro un buon percorso di studi che le possa modificare le idee astruse che sembrano caratterizzarla.

      2. mA TU SEI UN FAN DI CAP. AMERICA E/O THOR…SUPERIORI ? USA’ ? LAVAGGIO MISSA CHE LO HAI AVUTO TE. IO SONO STATO IN RUSSIA E NON HO MAI VISTO GENTE COSI ORGOGLIOSA, ALTRO CHE PECORAI NOSTRANI….VA INFORMATI…CRESCI..IMPARA….DI MENO CAXXXTE..

      3. Caro Luca, da quello che hai scritto si capisce in modo inequivocabile che la storia è materia a te sconosciuta, pero c’è rimedio, basta leggere, ti do una info, l’esercito russo è stato ad entrare e conquistare Berlino, gli altri tutti sono arrivati dopo.

        1. … caro Luigi, quanto affermi è supportato dai fatti, così pure che il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche dell’Armata Rossa aprirono per primi i cancelli di Auschwitz liberando i prigionieri superstiti … / A te lo confido volentieri, caro Luigi, ho una splendida moglie moscovita, e grazie a lei ho avuto le opportunità di innamorarmi “anche” della Russia. Ho il permesso di soggiorno e sono in attesa della cittadinanza russa. Ti ho detto tutto … / Sei in gamba, e mi sei stato da subito simpatico per la pacatezza nella risposta a chi di storia non ne sa proprio nulla, tantomeno di “buone maniere” –

  2. I Russi sono concreti. Voi che non ci avete vissuto in Russia avete un’idea sbagliata di quello che fa Putin. Internet ha interdetto il mondo, degradando l’umanità intera. Le censure noi le abbiamo in altro modo. Fate una ricerca politica e cambiate locazione con un proxy e ve ne accorgerete. I Russi vogliono la libertà, e non lo imposizioni dell’UE e degli americani a casa loro, e fanno bene. Putin fa sempre l’interesse dei Russi, e i Russi sono sempre venuti prima degli altri, anche quando c’era il comunismo, che è perfettamente compatibile con il fatto che il proprio popolo venga prima degli altri (a differenza di quanto sostengono i finti comunisti italioti).

    1. Bob Volkov04/11/2019
      voi russi siete ridicoli,il comunismo è peggio del nazismo,
      vi hanno fatto il lavaggio del cervello, se il comunismo fosse buono perché siete tutti da questa parte dell’europa e non in russia ? siete e sarete sempre inferiori del resto del mondo!

      1. Non capisco cosa intendi dire… Tu stai dando come dato di fatto che io scriva dall’Italia o dall’Europa E NON E’ VERO, poi stai dando come dato di fatto che io sia russo e (purtroppo) non è vero, ed infine stai dando per dato di fatto che io sia comunista, e anche questo non è vero. Beh abbiamo capito che l’intuizione non è il tuo forte… C’è una cosa però che è e sarà SEMPRE peggio di qualsiasi regime e di qualsiasi malattia: l’ignoranza. A prescindere dal fatto che nessuno è inferiore a qualcuno, è l’arte, la letteratura, la musica, la filosofia, e soprattutto LA STORIA che dovrebbe decretare quello che dici, ma visto che tutte queste discipline evidentemente le ignori, e per una lezione di materie umanistiche e scientifiche tali da colmare le tue evidenti lacune non v’è tempo, non ho nulla da aggiungere a quello che ho appena detto. Buona serata.

  3. Reporter senza frontiere (come i loro colleghi medici) non capiscono una beata mazza (o fanno finta di non capire), servi dell’europeismo pilotato dagli USA del più squallido tipo.

  4. A causa del Covid-19 ho perso tutto e grazie a dio ho ritrovato il mio sorriso ed è stato grazie al signore Pierre Michel Combaluzier che ho ricevuto un prestito di 65.000€ e due miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti da quest’uomo senza alcuna difficoltà. È con il signore Pierre Michel Combaluzier, che la vita mi sorride di nuovo: è un uomo semplice e comprensivo.

Rispondi a Monia De Moniax Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube