Diritto e Fisco | Articoli

Posso detenere armi artistiche o da collezione?

22 Novembre 2019 | Autore:
Posso detenere armi artistiche o da collezione?

Quali sono le regole per possedere legalmente armi da collezione?

La vita di ognuno di noi si caratterizza anche e soprattutto per le passioni che coltiviamo. Gli hobbies e le passioni sono, in realtà, tra quelle cose che ci caratterizzano e contraddistinguono maggiormente e sono anche la valvola di sfogo per riprenderci dalle delusioni e rilassarci dal ritmo stressante della vita quotidiana.

Innumerevoli sono le attività che tanti di noi coltivano durante il tempo libero che con fatica riusciamo a ritagliarci. Fra queste attività, sicuramente, un posto importante lo ha il collezionismo. Molti, infatti, si dedicano con grande passione a collezionare le cose più disparate e talvolta riescono anche a gareggiare per entrare nel guiness dei primati. Fra le cose che possono far parte delle collezioni ci sono anche le armi artistiche e/o le cosiddette armi da collezione e per alcuni poter allestire nella propria abitazione un piccolo museo di armi antiche da esibire a parenti ed amici è il sogno di una vita. Ma una collezione di questo tipo è consentita dalla legge? Posso cioè detenere armi artistiche da collezione? E’ questa la domanda che, prima di ogni altra, ci si dovrebbe porre allorché si dovesse decidere di iniziare una collezione di questo tipo.

Nell’articolo che segue, ci occuperemo di analizzare le regole che consentono, a chi avesse la passione delle armi da collezione e artistiche, di detenerle senza incorrere in problemi con la legge in modo da poter coltivare questa passione nel pieno rispetto delle regole.

Quali sono le armi antiche da collezione e come detenerle legalmente?

Occorre, innanzitutto, precisare che sono considerate armi artistiche antiche quelle ad avancarica (cioè quelle nelle quali il proiettile viene inserito dalla cima della canna) e quelle fabbricate prima del 1890.

Per detenerle legalmente, occorre munirsi di licenza di collezione rilasciata dal questore.

La licenza di collezione consente di detenere (sempre che siano ad avancarica e prodotte prima del 1890), in numero superiore a otto, le:

  • armi antiche;
  • armi artistiche;
  • armi rare di importanza storica,

Precisiamo che questa licenza non consente, però, di detenere le munizioni insieme alle armi (le armi, cioè, devono essere detenute scariche) ed ha carattere permanente nel senso che, una volta conseguita, non ha scadenza e non deve essere rinnovata ogni anno.

Se possiedo un’arma fabbricata in epoca successiva al 1890, essa potrà essere oggetto di una licenza di collezione, mentre se la data di fabbricazione dell’arma è successiva al 1890 essa non potrà essere detenuta munendosi di licenza di collezione

Le armi da collezione possono essere detenute con apposita licenza

Come si ottiene la licenza di collezione?

Dopo aver illustrato quali sono le armi artistiche e da collezione e dopo aver evidenziato che per detenerle legalmente occorre munirsi di licenza di collezione prima di avviare la collezione medesima, analizziamo ora in dettaglio le modalità per ottenere questa licenza.

Innanzitutto, bisogna munirsi di apposito modulo scaricabile dai siti delle questure italiane oppure reperibile in forma cartacea presso le stesse questure oppure presso ogni commissariato di Pubblica Sicurezza o stazione di Carabinieri.

Quindi, il modulo, debitamente compilato, dovrà essere consegnato o a mani presso il competente ufficio (ufficio armi della questura o comando stazione Carabinieri), oppure inviato per raccomandata a.r. o via posta elettronica certificata.

Occorre allegare al modulo:

  • due contrassegni telematici da euro sedici da applicare sul modulo stesso e sulla licenza;
  • certificazione, rilasciata dalla Asl competente (o dagli uffici medici e strutture sanitarie militari e della Polizia di Stato), che attesti l’idoneità psico – fisica del richiedente;
  • una dichiarazione sostitutiva in cui il richiedente attesti di non trovarsi nelle condizioni che impediscono il rilascio della licenza (essenzialmente fedina penale immacolata), le generalità delle persone con lui conviventi, di non essere stato riconosciuto come obiettore di coscienza oppure di aver presentato istanza per la revoca dello status di obiettore presso l’Ufficio nazionale per il Servizio Civile, l’epoca a cui risalgono le armi;
  • una planimetria dei locali in cui le armi saranno conservate con l’indicazione delle misure di sicurezza adottate per la loro custodia.

Nel modulo, va indicata la tipologia delle armi che si intendono acquistare per farne collezione e, poi, ogni volta che si procede ad un acquisto, va comunque chiesto il nulla osta al questore per l’inserimento delle armi nella collezione: la licenza, insomma, non autorizza automaticamente il successivo acquisto delle armi da collezionare.

Si precisa, infine, che il questore può disporre, prima di rilasciare la licenza, l’adozione di ulteriori misure di sicurezza (rispetto a quelle indicate nel modulo di domanda) per la custodia delle armi (solitamente è opportuno munirsi di una solida cassaforte e di un buon antifurto elettronico).

La licenza da collezione è rilasciata dal questore


2 Commenti

  1. Non ho capito, si possono tenere armi prima del 1890 o no?
    Se l’arma antecedente il 1980 ha il “cane” rotto cioè non funzionante si deve fare tutta la trafila idoneità psico ecc ecc?

  2. Ai fini del riconoscimento della scriminante dell’uso legittimo delle armi o di altri mezzi di coazione fisica è irrilevante, in presenza degli altri requisiti previsti dall’art. 53 c.p., che l’arma venga utilizzata dall’agente in modo improprio piuttosto che secondo le sue naturali modalità d’impiego.(un carabiniere aveva utilizzato la pistola d’ordinanza “a mò di clava” per infrangere il vetro di una autovettura determinando l’accidentale esplosione di un colpo che attingeva mortalmente il soggetto che si era asserragliato nel veicolo).

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube