Nuova patrimoniale sulla casa peggiore di Imu e Tasi

4 Novembre 2019
Nuova patrimoniale sulla casa peggiore di Imu e Tasi

Le critiche di Confedilizia sull’Imu allargata: i contribuenti pagheranno più tasse sugli immobili. 

Era meglio la Tasi che l’Imu allargata. Che, sebbene non ancora in vigore, quando diventerà efficace farà più danni di quanti non ne abbiano fatto le due “tasse gemelle” sino ad oggi. 

È questo il monito di Confedilizia che parla di una vera e propria patrimoniale sulla casa. Ad affermarlo è il suo presidente, Giorgio Spaziani Testa, commentando le misure previste dal disegno della Legge di Bilancio.

«La nuova patrimoniale sugli immobili delineata nella manovra è peggiore delle due attuali, l’Imu e la Tasi. Oltre a non essere sfiorato dall’idea di ridurre questo carico di tassazione insopportabile, il Governo peggiora la situazione in vari modi», afferma Spaziani Testa per come comunicato da una nota stampa di Adnkronos.

«Aumenta l’aliquota di base dal 7,6 all’8,6 per mille; con dubbia legittimità, fissa definitivamente all’11,4 per mille l’aliquota massima per alcuni Comuni (come Roma e Milano), rispetto al limite ordinario del 10,6; fa scomparire qualsiasi collegamento ai servizi, presente ora nella Tasi; aumenta la tassazione sui proprietari di immobili affittati, scaricando su di essi la quota di imposta che nella Tasi era a carico degli inquilini; mantiene imposizioni vessatorie come quelle sugli immobili inagibili e su quelli sfitti per assenza di inquilini o acquirenti», evidenzia Spaziani Testa. «E – chiosa- non ci si venga a parlare di semplificazione».

Ricordiamo che la nuova Imu allargata – è questo il nome dato alla nuova imposta sulla casa che comprende la vecchia Imu e la Tasi – entrerà in vigore solo a partire da gennaio 2021. Anche per l’anno che viene, quindi, dovremo versare la Tasi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

6 Commenti

  1. E io raddoppio gli affitti per tutti i nuovi contratti. Se mi hanno preso per l’istituto delle case popolari si sono sbagliati di brutto.

      1. Non hanno capito che più aumentano le imposte più queste vengono ribaltate sugli inquilini. Guarda di quanto sono saliti gli affitti quando è stata introdotta l’ICI e poi di nuovo quando quel fenomeno da guerra si è inventato l’IMU.
        Urge una legge di iniziativa popolare per abolire il secondo comma dell’articolo 75 della costituzione (sono inammissibili i referendum su bilancio, fiscali, ratifica di trattati internazionali e amnistia-indulto) … in tutto il mondo i cittadini possono fare un referendum sulle tasse. Noi no.
        E non è vero che se diamo la possibilità di votare sulle tasse spariscono tutte: gli svizzeri hanno da poco votato sull’abolizione del canone sulla TV pubblica e hanno deciso di mantenerlo bocciando il referendum.

  2. purtroppo siamo un popolo di sciocchi lamentosi i nostri cugini in francia con i gilet gialli si che hanno palle e capacita’ noi sappiamo solo parlare di pallone e lamentarci

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube