HOME Articoli

Lo sai che? Accesso agli atti amministrativi: necessario l’avvocato o basta un interesse concreto?

Lo sai che? Pubblicato il 10 luglio 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 10 luglio 2013

Per presentare richiesta di accesso agli atti amministrativi presso un ente pubblico è necessario avere un interesse concreto e attuale.

Per poter fare richiesta di accesso agli atti amministrativi e avere diritto a presentare l’istanza non è necessaria la richiesta di un avvocato, ma è sufficiente essere “interessati”, ossia avere un interesse concreto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso [1].

La domanda va presentata all’ente pubblico personalmente dal soggetto interessato, senza necessità della presenza o dell’intervento di un legale.

È necessario, in ultimo, motivare la richiesta di accesso [2]: bisogna cioè indicate le ragioni che spingono l’interessato a prendere visione degli atti amministrativi.

Inoltre, gli atti richiesti devono necessariamente essere individuati: è escluso, infatti, che venga ammesso un controllo generalizzato dell’attività della pubblica amministrazione.

È sempre consigliabile verificare, nel regolamento sull’accesso agli atti dell’ente pubblico (in genere disponibile anche sul sito web dello stesso, o all’ufficio per le relazioni con il pubblico o alla segreteria generale), come è regolato l’accesso per visione diretta dei documenti.

Si potrebbe infatti chiedere un appuntamento per l’adempimento con l’ufficio che detiene la pratica. Ciò potrebbe essere risolutivo in caso di inerzia dell’ente rispetto alla richiesta. In alternativa, contro il silenzio all’istanza, è possibile presentare un ricorso al Tar o al difensore civico [3].

note

[1] Art. 22, comma 1, della legge 241 del 7 agosto 1990.

[2] Art. 25, comma 2, della citata legge 241/1990.

[3] Con le modalità indicate dalla legge 241 del 1990.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI