Diabete: arrivano i controlli gratuiti

7 Novembre 2019
Diabete: arrivano i controlli gratuiti

Test programmati in 5.000 farmacie di tutta Italia dall’11 al 16 novembre, con consigli utili per scoprire se si ha la malattia e per gestirla al meglio.

Un’intera settimana per sapere come gestire al meglio il proprio diabete. Arrivano i controlli gratuiti in 5.000 farmacie di tutta Italia dall’11 al 16 novembre, in occasione della Giornata mondiale del diabete, in calendario il 14 novembre.

Si tratta della terza edizione del DiaDay, che quest’anno si focalizza sull’aderenza alla terapia da parte dei pazienti affetti da diabete di tipo 1 e 2.

Le farmacie aderenti all’iniziativa proporranno ai cittadini diabetici un questionario anonimo, convalidato dalla comunità scientifica, per valutare il grado di aderenza alla terapia prescritta dal medico. Il risultato del test sarà consegnato immediatamente al cittadino, che potrà avere anche consigli utili per gestire al meglio la malattia. Sul sito federfarma.it i si può consultare un motore di ricerca per individuare la farmacia più vicina dove recarsi per effettuare il test.

L’iniziativa è tutt’altro che inutile: basti pensare che nelle due edizioni precedenti sono state monitorate circa 290 mila persone, sono stati scoperti 9 mila casi di diabete in cittadini che non sapevano di essere affetti dalla patologia e 36 mila casi di prediabete.

“Come negli anni passati – spiega il presidente di Federfarma Marco Cossolo – al termine della campagna i dati saranno elaborati da un board scientifico e resi disponibili per le istituzioni sanitarie, che potranno così individuare gli interventi più opportuni per aumentare l’aderenza alla terapia, riducendo i costi per la collettività. Seguire diligentemente le cure prescritte dal medico – aggiunge Cossolo – permette al singolo una buona gestione del diabete e permette al Servizio sanitario nazionale di risparmiare”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube