Decoder e smart tv, partono gli incentivi

7 Novembre 2019
Decoder e smart tv, partono gli incentivi

Confermato il contributo per chi acquisterà da dicembre prossimo un decoder per il nuovo sistema di smart tv digitale che sostituirà l’attuale nel 2022.

Pronti per le feste di Natale: da dicembre partiranno gli incentivi governativi per l’acquisto di decoder e di smart tv. La notizia è arrivata ora dalla nostra agenzia stampa Adnkronos e la conferma è ufficiale: giunge dal tavolo Tv 4.0 tenuto oggi al Mise (ministero dello Sviluppo Economico) per bocca del sottosegretario Mirella Liuzzi (M5S) che lo ha reso noto ai presenti, tra cui i rappresentanti degli operatori televisivi e le associazioni di categoria.

Il nuovo decoder tv sarà obbligatorio dal 2022, quando gli attuali cesseranno di funzionare; per questo il Governo ha previsto degli incentivi fino a 50 euro per chi lo sostituisce comprandone uno nuovo. Adesso dopo l’annuncio si attende la pubblicazione del decreto, emanato di concerto tra il Mise ed il ministero dell’Economia e Finanze, programmata in Gazzetta Ufficiale nei prossimi giorni.

Il sottosegretario al Mise Mirella Liuzzi ha precisato che l’obiettivo del Governo è quello di «incrementare gli attuali 151 milioni di euro richiedendo un nuovo finanziamento della misura per allargare la platea dei cittadini ammessi ad usufruire del contributo». Infatti, per ora, lo stanziamento riguarda solo i cittadini con Isee di fascia 1 e 2 (rispettivamente, 10.632 e 21.625 euro di reddito, parametrati al numero dei componenti il nucleo familiare).

Nell’incontro di oggi, resoconta Adnkronos, sono stati anche forniti aggiornamenti sulle iniziative messe in campo dal ministero per supportare la transizione del sistema radiotelevisivo verso la nuova tecnologia Dvb-T2. Sono previste forme di comunicazione ai cittadini, con campagne e azioni informative coordinate dal Mise, per guidare i cittadini al cambiamento tecnologico che si avrà con il passaggio al nuovo sistema digitale televisivo e per l’erogazione degli incentivi all’acquisto dei decoder.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube