Diritto e Fisco | Articoli

Sanatoria immigrati: permesso di soggiorno anche se la domanda è respinta

10 luglio 2013 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 10 luglio 2013



L’immigrato che ha presentato domanda per la sanatoria 2012 riceve ugualmente il permesso di soggiorno, se la sua domanda è stata respinta per colpa del datore di lavoro.

L’immigrato clandestino che ha aderito alla sanatoria 2012, se ha ricevuto il rigetto della domanda per delle irregolarità del datore di lavoro, ha comunque diritto al permesso di soggiorno. Lo hanno precisato il Ministero del Lavoro e il Ministero dell’Interno mediante una recente circolare [1].

Per il buon esito della richiesta di emersione del lavoro irregolare, il datore di lavoro e il lavoratore devono possedere determinati requisiti, presentare la documentazione necessaria e seguire la procedura (ne avevamo parlato qui). Qualora lo Sportello Unico per l’immigrazione respinga la domanda per cause imputabili esclusivamente al datore di lavoro, l’immigrato ha diritto a un permesso di soggiorno per attesa occupazione. Non solo: saranno anche archiviati i procedimenti penali e amministrativi a carico dello straniero.

Per ottenere il permesso di soggiorno per attesa occupazione, rimane indispensabile il pagamento delle 1.000 euro a titolo di contributo forfettario e la dimostrazione della presenza in Italia almeno dal 31 dicembre 2011.

Diventa fondamentale, quindi, capire il motivo per il quale la domanda di sanatoria è stata respinta poiché, in caso di rigetto, non tutto è perduto: se lo straniero ha i requisiti richiesti dalla legge, può ancora ottenere la regolarizzazione. Si tratta di una doverosa precisazione da parte del governo, che in tal modo ha separato il destino del datore di lavoro da quello del lavoratore.

Per quel che riguarda il datore di lavoro, infatti, con il rigetto della domanda di emersione del lavoro irregolare, i procedimenti penali e amministrativi a suo carico, sospesi durante la sanatoria, riprenderanno il loro corso.

note

[1] Circolare congiunta del Ministero dell’Interno e del Ministero del Lavoro del 10.07.2013, protocollo 35/0004096.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Ho applicato per il diritto di soggiorno nel 2012 e pagata nel 1000.
    E cominciò attesa di una risposta per un anno,fino allo shock della giornata per lasciare Italia entro 15 giorni—-PER FAVORE MI AIUTATE
    grz

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI