Disabili e non autosufficienti: aumentano i fondi

11 Novembre 2019
Disabili e non autosufficienti: aumentano i fondi

La bozza di legge di Bilancio prevede 550 milioni di euro in tre anni per interventi a favore delle persone disabili e non autosufficienti. 

I fondi stanziati per le persone non autosufficienti aumenteranno nel triennio 2020-2022 di 550 milioni di euro. Lo prevede il disegno di legge di Bilancio 2020, che ha previsto l’introduzione di un apposito fondo al quale saranno destinati 50 milioni di euro nel 2020, che diventeranno 200 milioni nel 2021 e arriveranno a 300 milioni nel 2022, dopodiché questa cifra dovrebbe consolidarsi a regime.

I nuovi finanziamenti saranno destinati all’assistenza, inclusione sociale e inserimento lavorativo delle persone con disabilità gravi e non autosufficienti, in base ai piani di servizi e di interventi predisposti dalle Regioni che riceveranno la loro quota di risorse finanziarie secondo intese e patti ancora da concordare e definire.

Se ne è parlato oggi in un incontro dei sindacati dei pensionati a Bologna, resocontato dall’agenzia Adnkronos, al quale ha partecipato il capogruppo Pd alla Camera dei deputati, Graziano del Rio, che al termine ha dichiarato: «I temi sollevati dai sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil dell’Emilia Romagna che abbiamo incontrato oggi a Bologna meritano tutta lattenzione. Abbiamo già avviato il lavoro sulla questione della non autosufficienza, che i sindacati hanno posto fra le priorità».

Del Rio sottolinea che con la manovra finanziaria «i fondi per non autosufficienza aumenteranno nel triennio di 550 milioni. Un segnale di attenzione che unito ai due miliardi sul fondo sanitario dice che i democratici vogliono una sanità pubblica più forte».

Del Rio si è impegnato anche sugli aspetti che riguardano i redditi da pensione (perequazione e aumento delle risorse per la quattordicesima che allarghi la platea dei pensionati che la ricevono), e ha promesso di « cercare tutti gli spazi possibili all’interno della manovra finanziaria e un percorso da costruire insieme che approdi a specifiche iniziative legislative», in particolare la legge quadro sulla non autosufficienza, attesa da anni.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA