HOME Articoli

Le Guide Consigli legali contro lo “stalking” delle società di recupero crediti

Le Guide Pubblicato il 16 luglio 2013

Articolo di




> Le Guide Pubblicato il 16 luglio 2013

Un decalogo di suggerimenti contro le minacce, le violazioni della privacy e gli illeciti posti in essere dalle società di recupero crediti.

Anche le società di recupero crediti sentono la crisi economica: colpa delle tasche dei cittadini, sempre più vuote, che hanno reso le riscossioni difficilissime. Così, non di rado, gli operatori telefonici ricorrono a mezzi “poco ortodossi”: non si fanno scrupoli, per esempio, ad alzare la voce, a minacciare l’intervento di “esattori”, a preannunciare imminenti espropriazioni immobiliari, ecc.

Spesso, poi, quando lo stalking telefonico diventa più pressante, la ricerca del debitore avviene presso luoghi ove invece dovrebbe essere rispettata la privacy, come il posto di lavoro o l’abitazione di parenti.

Occupandoci di questo delicato argomento, abbiamo, in passato, parlato dell’obbligo del rispetto della privacy da parte delle società di recupero credito (leggi l’articolo: “Debitore tormentato dal recupero crediti: danno da privacy violata”) ed abbiamo anche elencato i limiti entro cui l’attività di recupero crediti può svolgersi (leggi l’articolo “Società di recupero crediti: cosa possono fare e cosa non possono fare”).

Oggi, invece, vi forniremo un decalogo di suggerimenti per poter difendervi da soli, almeno in prima battuta, salvo poi, nelle ipotesi più gravi di lesioni, ricorrere al vostro legale.

Ecco dunque, ciò che dovete sapere e tenere sempre a mente.

1. Se la società di recupero crediti vi sta telefonando da una numerazione anonima, è vostro diritto chiedere il numero di telefono da cui proviene la chiamata.

Difatti, la legge impone alle società di recupero crediti di rendere sempre visibile il numero. Registriamo invece una totale indifferenza a questo obbligo.

2. È vostro diritto chiedere il nome dell’operatore telefonico: questo perché, nell’ipotesi di abusi o di illeciti, possiate sapere contro chi sporgere le vostre lamentele o, eventualmente, una querela.

3. Avete il diritto di sapere da quale società vi telefona l’operatore.

Spesso gli operatori tendono a far credere di essere dipendenti della società titolare del credito (generalmente una finanziaria, una banca, una società privata). Invece, essi dipendono da società terze, cui il titolare del credito ha affidato l’attività di recupero.

4. Avete il diritto di rifiutare telefonate in orari “irragionevoli” o telefonate di frequenza superiore al dovuto. In difetto, avrete la possibilità di denunciare l’accaduto, presentando eventualmente una contestazione scritta alla stessa società di recupero.

5. Avete il diritto di rifiutare telefonate in luoghi inadeguati come, per esempio, il posto di lavoro o l’abitazione di parenti. Anche in questo caso, potrete denunciare la condotta illecita alla stessa società di recupero.

Inoltre, nel caso in cui la società di recupero crediti abbia chiesto di voi a vicini di casa o a parenti (anche il coniuge se non è in regime di comunione dei beni), e ad essi sia stata data informazione circa le motivazioni di tale ricerca, avete la possibilità di presentare una denuncia per violazione della privacy e una richiesta di risarcimento del danno.

6. Avete il diritto a pretendere che l’operatore telefonico assuma un comportamento educato e rispettoso durante la telefonata. Pertanto, se usa espressioni violente, forti o maleducate o arrivi a minacciare l’uso di strumenti di forza che non sono invece consentiti dalla legge nel caso concreto, avete la possibilità di presentare un esposto alle competenti autorità.

7. Se bussa alla vostra porta un soggetto che si spaccia per “esattore” della società di recupero crediti, avete il diritto di non aprire la porta e di non dare spiegazioni circa il vostro silenzio. Egli, infatti, non riveste alcuna autorità pubblicistica.

8. Se la società di recupero è riuscita ad ottenere un vostro indirizzo o un numero telefonico che non avete mai fornito al soggetto creditore (la banca, la finanziaria, Sky, ecc.), avete diritto a sapere come tali dati sono stati ottenuti e chi è il soggetto che li tratta e che li ha ceduti.

9. Se avete pagato il vostro debito e ciò nonostante continuate ad essere ricercati dalla società di recupero crediti, avete il diritto a chiedere la cancellazione dei vostri dati dalle banche dati.

10. Se la società di recupero crediti ha tentato di rintracciarvi a casa e ha lasciato un avviso affisso sulla porta, avete il diritto di recriminare e di contestare tale condotta perché posta in violazione della privacy.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

47 Commenti

  1. Buongiorno, sono all’esasperazione, purtroppo in famiglia abbiamo perso il lavoro in tre, (siamo in cinque), lavora mia moglie e 1 dei miei figli a part time…., mutuo da pagare, luce gas telefono acqua macchina assicurazione e spesa alimentare….due anni fa ho chiesto un prestito, ( volevo tentare un’attivita a conduzione familiare ma poi causa crisi non ha dato dei rientri,)ho sempre pagato la rata regolarmente, ma da marzo non riesco più a farlo, non entrano soldi in casa mia e non so come fare, quelli di mia moglie e mio figlio non bastano, da mesi sono assillato telefonicamente dalla società finanziaria, hanno anche chiamato mia moglie sul posto di lavoro, mi chiamano i continuazione, l’ultima volta ad aprile, a fatica facendomi prestare i soldi da mia suocera ho pagato una rata , per evitare la segnalazione al recupero crediti, così mi hanno detto e se lo avessi fatto bloccavano la pratica fino a giugno, invece no da quando ho pagato mi chiamano tutti i giorni, sempre persone diverse , e il più delle volte con il n° anonimo…sono veramente stanco, pagherei volentieri se potessi ma se non entrano soldi in casa mia come faccio? non pensavo che in tre perdessimo il lavoro, e non si riesce proprio a trovare nulla, non so più cosa fare! grazie per l’attenzione

  2. Salve , a seguito di un finanziamento per un impianto audio stipulato con la Compass .la rata di giugno non e passato il rid in pagamento poiche Io percepisco Lo stipendio il 15 di ogni mese e a giugno il 15 e caduto di domenica per Cui la lavorazione del bonifico il Sabato e domenica non viens calcolato ( come e di conoscenza, Si tutti coloro Che hanno un conto Corrente) bene ha dall’11 di giugno Che non ho tregua questo studio légale recupero crediti chiama fini a 10 volte al giorno,o con maleducazione anche n’entre sono a lavoro , addirittura hanno Gia chiamato la ditta si vigilanza per Cui lavoro ben 2 volte .inoltre verso il 20/21 ho Gia fatto il vaglia ma per problemi di orari di lavoro non ho girato a loro peut. Fax la copia Del versamento ma risulta da timbro postale pagato Gia da una settimana, e continuano a stressarmi .vorrei denunciarli ,qualcuno mi puo’ spiegare se ci sono gli estremi per farlo?

  3. Ma invece di rompere pagateli i finanziamenti che fate, ma che pensate che le banche ve li regalano i soldi. Io ci lavoro in un recupero crediti e non pensate invece che la colpa non è la nostra ma delle banche che ci danno le pratiche, dove lavoro io siamo tutti educati e questo non aiuta anzi il cliente molte volte se ne approfitta e non paga nemmeno. Ogni giorno insulti e altre cose e se chiamiamo al lavoro lo facciamo solo perché il cliente non si fa trovare al telefonino e comunque non diciamo all’azienda che chiamiamo perché il cliente non ha pagato, anzi diciamo sempre che per la privacy non possiamo dire niente. E poi vorrei dire una cosa al genio del messaggio ” Questi soggetti devono essere massacrati di coltellate ” trovamelo tu un’altro lavoro genio. Oltre ad aiutare le persone, almeno parlo per noi, veniamo anche aggrediti. Per molti di voi servirebbe ancora non utilizzarla la privacy e smerdarvi. Ecco ora mi sono sfogato. Fidatevi meglio 3000 chiamate da parte nostra che 1 da parte dei legali.

    1. Gentilissimo io rispetto il tuo lavoro, ma se una famiglia ha un imprevisto economico e non ha dove prendere i soldi va a rubare o fa prostituire la moglie? giusto pagare la rata ma è anche giusto rispettare le persone, spesso VOI siete dei gran maleducati ed offendete le persone, forse la TV voi non la guardate e non capite che l’italia proprio per colpa dello stato e delle banche sta affondando..

    2. Hai perso un’occasione per tacere, devi ricevere 3000 vaffanculo. Un suggerimento per chi si lamenta in questo forum per i personaggi schifosi che li assillano; alla prima chiamata mandateli a fanculo e subito in blak list, bastano pochi mesi e avremo l’estinzione di questi vampiri.
      “Il riscatto dello schiavo è la ribellione”

    3. baldo sei solo un poveretto come tutti i disperati che come te lavorano ad un call center.
      Credete che perchè state dietro una cornetta l’anonimato vi permetta di mancare di rispetto alle persone?
      Considerando che il 90% delle volte i soldi che chiedete non sono dovuti?
      Gente come te si sente padrona del mondo con l’abbonamento dell’autobus in tasca perchè ci hanno messo la foto.
      Ma taci e prega di non avere mai problemi di questo tipo!
      VIvete nella illegalità e violate decine di norme ogni giorno.
      Ringrazia che la gente ha paura e non fa denuncia, sennò devi farli te i prestiti, per pagare i danni che devi risarcire.

    4. Caro “ingenuo” baldo… IO ho DOVUTO pagare TRE finanziamenti per colpa della banca…e guarda caso questa banca adesso è nella…melma..io adesso ho perso il lavoro mio marito (disabile) porta a casa 1000 euro…mi dici, come posso pagare il prestito (che sono stata costretta a prendere per estinguere quel debito) di 320 euro al mese senza tagliarmi le vene?? Un consiglio…stai zitto baldo e cerca di dormire bene la notte.

  4. il recupero crediti spesso è un ottima soluzione per chi ha avuto problemi di insolvenza con banche e finanziarie , il lavoro vero di questi è mediare un accordo tra le parti senza incorrere in spese legali spesso esagerate . certo che agli avvocati non sono simpatici visto che li tolgono molto lavoro .
    Poi in ogni categoria c’è chi lavora seriamente e chi assume cani e porci , oltre alla legge le società di recupero crediti si avvalgono di un codice deontologico e lo mettono in atto , se questo avviene , l’aiuto al debitore da parte di questi è indiscutibile .
    Io lavoro nel campo da 8 anni e cerco sempre di trovare una giusta soluzione e nel caso il debitore in difficoltà dichiara l’impossibilità momentanea a pagare non effettuo nessuna pressione , a differenza di un legale che spesso vanno avanti a occhi chiusi , tanto le spese salgono e anticipate dalle mandanti , con conseguente crescita del debito esponenziale . Se chi bussa alla vostra porta è cortese e gentile fatelo accomodare o fateci due parole per capire se c’è la possibilità di un accordo .
    saluti

  5. Ma invece di rompere pagateli i finanziamenti che fate, ma che pensate che le banche ve li regalano i soldi. Io ci lavoro in un recupero crediti e non pensate invece che la colpa non è la nostra ma delle banche che ci danno le pratiche, dove lavoro io siamo tutti educati e questo non aiuta anzi il cliente molte volte se ne approfitta e non paga nemmeno. Ogni giorno insultI.
    MA CHE PRETENDI? FAI UN LAVORO POCO SIMPATICO, LA TUA COSCENZA NON E’ A CONTRATTO COME IL TUO LAVORO, SE VUOI VIVERE SERENO CAMBIA LAVORO, E NON SALIRE IN CATTEDRA A DIRE COSE OVVIE PERCHE’ PER CHI HA UN PROBLEMA DEL GENERE EVIDENTEMENTE NON E’ SEMPLICE. DAMMI RETTA CAMBIA LAVORO DORMIRAI MEGLIO

  6. CARO SIG. BALDO IL PROBLEMA E’ CHE I FINANZIAMENTI VENGONO PAGATI E PER 3 GIORNI DI RITARDO SONO COSTRETTA A PAGARE 34.59 DI SPESE DI MORA TRAMITE VAGLIA. CHIAMATA GIORNO E NOTTE A CASA IN UFFICIO SUL CELL, ESSERE DERISA CHIAMATA MORTA DI FAME E DICENDOMI:” SI ALZI DALLA POLTRONA E VADA ALLA POSTA A PAGARE “. IL PROBLEMA RIMANE SEMPRE L’EDUCAZIONE …

  7. il mi problema è l’insistenza.. se ti dico che sono disoccupato non posso pagarti e te il giorno dopo sei di nuovo a chiamarmi e se non rispondo mi chiami da 10 numeri diversi fino a che non ti rispondo a mio avviso questa è una bella invasione .. vuoi che non lo sappia che devo pagare un debito? lo so anche troppo bene.. ma se ti dico che non posso e te come unica soluzione mi trovi un dilazionamento su cui devo pagare quasi 50 euro d + di mora e allungando il periodo del prestito secondo te è una soluzione? via su.. un conto è scappare e non voler pagare .. un conto è non poterlo fare e sentirsi anche frustrati dalle chiamate che tutti i giorni ti ricordano il tuo debito. quindi baldo te sarai anche professionale e ci credo che è stressante come lavoro .. ma capite anche che vi risponde ha effettivi problemi e non fa il “FURBO”

  8. Buonasera,
    la Maran Credit Solution, nota azienda di recupero crediti, pretende da me il pagamento di circa 8 fatture TIM, per un importo complessivo di 103.36€ relative ad un contratto di telefonia mobile che era intestato ad un’azienda per la quale ho lavorato in passato, ho chiesto di vedere le fatture ma non hanno ancora provveduto, ho chiesto all’azienda per la quale lavoravo prima e mi hanno detto che le fatture elencate dalla Maran non esistono. In compenso però mi chiamano spesso chiedendomi di pagare. Ma possono Farlo ?

    1. Buonasera, da venerdì ricevo chiamate dalla Maran per una fantomatica fattura di Enel servizio elettrico mentre io avevo Enel Energia. La prima chiamata di un ragazzo era volta ad ottenere dati da me che non avevano. Non hanno neppure gli estremi della fattura e non sanno spiegare come mai non sia stata reclamata da Enel stessa.
      Hanno ottenuto il mio cellulare chiamando una mia amica. Iniziano chiedendo conferma di nome e cognome e poi che stanno registrando. Oggi sono rimasta veramente scioccata dalla seconda telefonata che ho ricevuto, fra l’altro, dinanzi ad un collega di lavoro. La donna si è presentata come una certa “De Blasi” e quando le ho chiesto per conto di chi chiamasse mi ha risposto “Per conto mio”. Ho chiesto di nuovo chi fosse e solo allora mi ha detto dalla Maran. Quando le ho detto che ero a lavoro mi ha detto “Non importa”. Quando le ho detto che non acconsentivo a registrare, mi ha risposto “non fa niente tanto io vado avanti lo stesso”. Ho riagganciato ed a cominciato a chiamare a raffica sempre da NUMERO ANONIMO.
      Non ho parole per il tono aggressivo e maleducato che hanno utilizzato e poi per recuperare cosa??? 50 euro???
      Ho letto addirittura che si sono permessi di chiamare sui posti di lavoro delle persone. Ma come si fa? ma nessuno li ferma?

      1. Il Garante ha redatto un codice deontologico ad Aprile 2016 dove tutti questi comportamenti sono classificati come violazioni perseguibili sia in sede civile che penale.
        La gente purtroppo ha paura a denunziare alla Autorità Giudiziaria questi comportamenti reiterati.
        Se lo si iniziasse a fare a oltranza qualcuno inizierebbe a prendere provvedimenti.

  9. Siete stati molto chiari, però la realtà è che alla fine nessuno fa nulla per tutelare chi ne ha bisogno.Io ho denunciato presso i carabinieri le telefonate che ricevo tutti i giorni,per un debito di circa novanta euro con Sky,che dal mio punto di vista non devo pagare.Bene i carabinieri mi hanno detto che non possono fare nulla.

  10. Buonasera concordo con quello che dice baldo…e volevo farvi notare una cosa che tutti vi lamentate del recupero crediti e che pagate cifre enormi di mora MA QUANDO VE LÌ DANNO I SOLDI SIETE COSÌ CONTRARIATI COME QUANDO LI DOVETE DARE?capisco l’imprevisto capitano a tutti,ma se vuoi prestate denaro ad una persona e questa dopo 6 rate vi dice ho perso il lavoro siamo in 25 in famiglia non so fare ho l’affitto etc etc voi cosa fate?poi ovviamente c’è esattore ed esattore e società e società non lo metto in dubbio….tirando le somme se fate un finanziamento pensate bene che li dovrete ridare se se capitano i problemi non accoltelate i recupero crediti che non serve….

      1. Mi chiamo matteo mi vergogno molto poco anche perché come lavoro faccio l’esattore per cui sono abbastanza abituato hai complimenti dai debitori..sereno è solo la prima volta che scrivo nel forum…

        1. Bravo, sii orgoglioso, sappi che un debitore onora i suoi debiti se è nelle condizioni di farlo e non perché ci sono i cani da riporto. Vi ho levato tutti dai coglioni , per favore evita di stracciarmeli in questo forum, grazie.

          1. Ho solo risposto al tuo commento,comunque purtroppo avendo famiglia devo lavorare ho questo brutto vizio,poi ognuno al suo modo di lavorare ma ti posso garantire che io quando ho a che fare con le persone do molto rispetto e soprattutto non stalkerizo nessuno anzi..comunque mi sembra un forum libero giusto? Prego

        2. Per come scrivi sei anche un’analfabeta. Ma deve essere un requisito fondamentale per voi cani da riporto.

          1. Fai un lavoro di merda, ho più rispetto per un topo di fogna di chi fa il tuo lavoro. Preferisco andare a rubare piuttosto di fare quello che fai.

          1. boh … io questi vampiri che nemmeno si vergognano per il lavoro di m…a che fanno non li capisco proprio. pretendono pure che uno non gli riservi la calorosissima accoglienza che meritano. se non ci fossero questi individui che accettano di fare lavori tanto infami le cose andrebbero meglio

    1. Manco vi firmate… “anonimo” ma ammazzatevi poveracci dentro e fuori che nella vita avete trovato lavoro solo come reietti a molestare le persone dietro un ID anonimo.
      VERGOGNATEVI.
      Siete lo scarto sociale in primis, cercando di guadagnare due euro di commissioni sulle disgrazie della gente e lavorando nella menzogna e nella illegalità.
      VI spacciate per avvocati, minacciate cause legali e poi siete i primi a essere in dolo.
      A ‘mbecille!

    2. Non hai nemmeno le palle da mettere il tuo nome! Sono le banche che strozzano!! Un prestito Compass, di 7MILA miseri euro, che in SETTE anni a causa degli interessi non riesci a chiudere??? E PARLI?? Maledette banche maledetti comunisti!

      1. Compass sono dei cravattari e vanno coperti di denunce.
        Tassi oltre l’usura!
        Un mio conoscente sta aspettando da 1 anno e passa la documentazione relativa al suo finanziamento per fare i conteggi.
        D E N U N C I A R E

    3. Un altro mentecatto che lavora per i recupero crediti rompendo le scatole alla gente per 3 Euro all’ora + il 10% lordo del recuperato…
      I NUOVI POVERI
      Vergognati

  11. Sono un avvocato, vi formalizzo che le società di recupero crediti, non possono contattare nessun individuo. Se lo fanno significa che è stata violata la legge sulla privacy. Se qualche disperato chiama per chiedere denaro, chiedere sempre nome, cognome e per conto di chi chiama , è informatelo che se chiamarera’ ancora una sola volta, lo denuncerete all’autorità giudiziaria.

    1. Meno male, carissimo Luca che qualcuno spiega le cose come stanno.
      Oltre a questo chiamano anche se vengono diffidati per raccomandata o pec.
      NON SI POSSONO CHIEDERE SOLDI AL TELEFONO!

    1. In Questo paese se rubi miliardi puoi fare il presidente del consiglio … Se devi o ritardi una rata da 50 euro ti massacrano evtivtrattano come un delinquente … Una finanziaria tempo fa mi disse… per una rata da 194 euro … ” noi siamo una banca … vada a rubare ma saldi la rata” …. ora pago quando ho la disponibilità e individuato il numero di telefono subito in blacklist chiamate e messaggi …. Aspettano e si mettano in fila quando arriverà il loro turno verranno pagati …

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI