La tassa sulle auto aziendali sarà cambiata

12 Novembre 2019
La tassa sulle auto aziendali sarà cambiata

Il ministro dell’Economia Gualtieri promette una rimodulazione della stretta sulle auto aziendali prevista nella manovra finanziaria.

La stretta sulle auto aziendali prevista dalla manovra finanziaria varata dal Governo potrà essere cambiata: lo annuncia ufficialmente oggi il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri durante l’audizione sulla manovra davanti alle commissioni riunite di Camera e Senato a Palazzo Madama, resocontata adesso da Adnkronos.

La norma – dice il ministro – «interessa 300mila auto, i numeri ascoltati sono fantasiosi», così indirettamente polemizzando contro i critici che parlavano di una penalizzazione per milioni di auto e dei lavoratori dipendenti che le utilizzano per conto dell’azienda. Ad ogni modo, prosegue Gualtieri, «può e deve essere migliorata e rimodulata» per evitare effetti negativi.

Il ministro ci tiene a precisare che quella introdotta «non è una tassa ma una rimodulazione di un sussidio pubblico che oggi in Italia è tra i più alti. La ratio è legare incentivo pubblico oggi dato in modo indistinto alla riduzione delle emissioni inquinanti e fare in modo di incentivare le vetture a basse emissioni».

Si attende ora di conoscere quali saranno i modelli di autovetture colpiti dalla stretta e quali invece esclusi o anche incentivati dal nuovo sistema. Gualtieri assicura che con i tecnici del Mef «Siamo a lavoro per migliorare la norma per salvaguardare l’obiettivo ma rimodulando tempi e forme», così aprendo un importante spiraglio per le prossime modifiche in arrivo.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube