L’esperto | Articoli

Ciclomotori: ultime sentenze

26 Novembre 2019
Ciclomotori: ultime sentenze

Le ultime sentenze su: ricettazione di un ciclomotore; reato di riciclaggio; ciclomotore rubato e apposizione della targa personale; guida di un ciclomotore senza patente; reato di resistenza a pubblico ufficiale; rifiuto del conducente di un ciclomotore di sottoporsi all’esame alcoolemico.

Quando si configura il reato di ricettazione di un ciclomotore? E quando non sussiste il concorso nel reato? Quando è esclusa la responsabilità del Comune per il sinistro dovuto ad un buca sulla strada? Per scoprirlo, leggi le ultime sentenze.

Ricettazione di un ciclomotore

In tema di ricettazione di un ciclomotore il passeggero non può essere ritenuto responsabile del reato poiché il delitto di ricettazione è un reato istantaneo e non è possibile configurare un concorso morale a posteriori, per adesione psicologica alla ricettazione consumata da altri in un momento antecedente.(Nel caso di specie, dall’istruttoria non era emerso alcun elemento per cui il passeggero del ciclomotore poteva ritenersi compartecipe come ideatore, o come istigatore dell’illecita condotta).

Tribunale Pescara, 03/05/2019, n.1608

Prova del concorso nel reato di ricettazione

Non risponde del reato di ricettazione di un ciclomotore di provenienza furtiva il trasportato se non si dimostri che abbia la materiale disponibilità dello stesso. (Nel caso di specie il fatto che il trasportato si voltasse indietro per monitorare l’inseguimento degli agenti operanti non può costituire prova del concorso nel reato di ricettazione in considerazione della natura istantanea del reato).

Tribunale Napoli, 28/11/2018, n.13413

Impossessamento del ciclomotore

È configurabile il delitto di rapina, e non quello di violenza privata, quando la persona offesa sia costretta, con violenza o minaccia, a consegnare un proprio bene, anche per un uso meramente momentaneo, e ne perda il controllo durante l’utilizzo da parte dell’agente, il quale, in tal modo, consegue l’autonoma disponibilità della cosa.

(Fattispecie in cui l’imputato non si era limitato a richiedere un passaggio alla persona offesa, ma l’aveva percossa e si era impossessato del suo ciclomotore, allontanandosi).

Cassazione penale sez. II, 26/02/2019, n.16819

Risarcimento del terzo trasportato sul ciclomotore

La persona che viaggiava a bordo di un ciclomotore (di cui il conducente, in assenza di uno scontro con altro veicolo, aveva perso il controllo) ed era conseguentemente caduta a terra, riportando lesioni personali, può esperire l’azione di cui all’art. 141 d.lg. n. 209/2005 nei confronti dell’assicuratore del veicolo su cui era trasportata.

Giudice di pace Gallipoli, 11/02/2019

Riciclaggio di un ciclomotore

Commette il reato di riciclaggio colui che appone la sua targa personale a un ciclomotore rubato. In tal modo, infatti, si frappone un ostacolo all’accertamento della provenienza del mezzo di trasporto. Ad affermarlo è la Cassazione che ha respinto il ricorso di un uomo che aveva acquistato un ciclomotore rilevandone anche la targa, che però poi aveva smontato per metterla su un altro mezzo della stessa categoria, ma rubato.

Per la Corte non c’è dubbio sulla responsabilità penale, in quanto affinché si possa configurare il riciclaggio di un ciclomotore, non è necessario che esso venga fatto circolare con una targa falsa, ma è sufficiente l’incompatibilità giuridica tra la titolarità della targa regolarmente detenuta e intestata, ndr e quella del veicolo su cui viene apposta.

Cassazione penale sez. II, 11/01/2019, n.8788

Resistenza a pubblico ufficiale 

Risponde del reato di resistenza a pubblico ufficiale anche il passeggero del ciclomotore che dopo l’intimazione dell’alt da parte delle forze dell’ordine si sia prima fermato e poi abbia ripreso la marcia accelerando indirizzandosi contro i militari che venivano investiti rappresentando la ripresa della marcia un elemento concreto per dedurre l’avvenuto accordo sull’esecuzione del reato.

Tribunale Torre Annunziata, 29/11/2018, n.3216

Sorvegliato speciale guida ciclomotore elettrico senza patente

Nel caso di guida di un ciclomotore, senza patente, o dopo che la patente sia stata negata, sospesa o revocata non è punibile, ai sensi del d.lg. n. 159 del 2011, art. 73, il conducente già sottoposto, con provvedimento definitivo, a una misura di prevenzione personale

Cassazione penale sez. I, 21/11/2018, n.19817

Guida di ciclomotore: integra violazione della misura di prevenzione personale?

Non integra gli estremi del reato di cui all’art. 73 d.lg. 6 settembre 2011, n. 159, la condotta del soggetto sottoposto, con provvedimento definitivo, ad una misura di prevenzione personale che conduca senza patente, o dopo che la patente sia stata negata, sospesa o revocata, un ciclomotore, non potendo tale mezzo essere ricondotto alla categoria dei motoveicoli contemplata dal suddetto articolo.

Cassazione penale sez. I, 19/11/2018, n.6752

Caduta da motociclo: i danni

In tema di danni conseguiti ad una caduta da motociclo per presenza di una buca sul manto stradale, va esclusa la responsabilità dell’ente gestore se la buca era di ampie dimensioni, ubicata al centro della carreggiata percorsa dal ciclomotore lungo un più ampio tratto stradale, tutto dissestato e sconnesso, e pienamente visibile ed evitabile con la dovuta attenzione.

Cassazione civile sez. VI, 30/10/2018, n.27724

La fuga con condotta di guida spericolata 

La fuga a bordo di un ciclomotore con condotta di guida spericolata dopo l’alt della polizia per accertamenti finalizzati alla prevenzione dei reati, integra il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Tribunale Torre Annunziata, 10/09/2018, n.2301

Guida in stato di ebbrezza e rifiuto di sottoporsi all’alcoltest

In tema di rifiuto a sottoporsi ad esame alcoolemico del conducente di un ciclomotore, non può essere addebitata la circostanza della guida in orario notturno, poiché la fattispecie di cui al comma 7 è autonoma rispetto a quella del comma 2 della guida in stato di ebbrezza ed il rinvio normativo è solo quoad poenam.

Tribunale Torre Annunziata, 14/05/2018, n.1499



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Guidare una moto o un motorino senza patente è reato? Aiutatemi perché oggi ho guidato la moto di un mio compagno di scuola e sto in ansia… Non vorrei che possa succedermi qualcosa a livello penale e compromettere il mio futuro per una ragazzata. Ho sbagliato lo so e nn lo farò più, ma se mi sgamano i miei genitori e qualcuno dovesse riferirglielo temo che non mi faranno prendere il patentino e non mi compreranno più la moto.

    1. La legge attuale stabilisce che chiunque guida veicoli senza avere mai conseguito la patente è punito con una sanzione pecuniaria da 5.000 a 30.000 euro. Si tratta ormai di un semplice illecito amministrativo, non più di un reato. Questo è il risultato della depenalizzazione avvenuta nel 2016. Tale principio vale, quindi, sia per le auto, che per le moto e i motorini. Per questi ultimi, infatti, come detto sopra, è necessaria ormai la patente. Premesso che, di norma, guidare moto e motorini senza patente non è più reato, ma implica una normale contravvenzione (come, ad esempio, quelle per l’eccesso di velocità), residuano ancora dei casi in cui la guida senza patente è reato.Il primo caso è quello della recidiva nel biennio. In buona sostanza, chi nell’arco di 24 mesi dalla prima infrazione, viene colto una seconda volta a guidare la moto o il motorino senza patente viene incriminato penalmente. Per il reato rischia l’arresto fino a un anno.
      Per maggiori informazioni, leggi:
      -Moto o motorino senza patente: è reato? https://www.laleggepertutti.it/299222_moto-o-motorino-senza-patente-e-reato
      -Guidare senza patente è reato? https://www.laleggepertutti.it/195070_guida-senza-patente-e-reato

Rispondi a Redazione Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube