Diritto e Fisco | Articoli

Truffe auto usate su Internet: richiesta di valutazione a pagamento

16 Luglio 2013
Truffe auto usate su Internet: richiesta di valutazione a pagamento

Auto-prezzo.net: valutazioni auto fittizie e non personalizzate, dietro compensi non chiariti in anticipo.

La Guardia di Finanza e la Polizia postale di Firenze hanno arrestato, con l’accusa di truffa, i gestori del sito Internet auto-prezzo.net.

Il portale svolgeva un servizio di valutazione di auto usate attraverso un sistema “automatizzato”. L’utente veniva invitato a inserire, negli appositi spazi predisposti dal sito, il numero della propria targa nonché il modello dei veicolo da valutare. Fatto ciò, al povero malcapitato veniva inviata una valutazione del veicolo per niente personalizzata, ma effettuata solo sulla base dei dati presenti nel PRA. Neanche a dirlo: benché non specificato, per la valutazione dell’auto usata veniva richiesto immediatamente un pagamento di circa 59,50 euro a “valutazione”.

A chi non pagava tali somme venivano inviati a casa una serie di solleciti di pagamento dal tono anche intimidatorio.

Ora, terminate le indagini, si passa alla fase del giudizio davanti al giudice. Il tribunale dovrà verificare se l’illecito ha natura penale o meno. Il minimo contestabile, tuttavia, è quello di una condotta commerciale scorretta, su cui dovrebbe intervenire pesantemente l’Autorità garante per la concorrenza ed il mercato.

Tutti coloro che hanno ricevuto richieste di pagamento da tale sito faranno meglio a ignorarle e ad astenersi da ogni versamento – almeno in attesa che vegano accertate eventuali responsabilità – segnalando ogni eventuale abuso all’Agcm.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Buongiorno a tutti i truffati venite il 2o di aprile a PATTI in tribunale venite in massa facciamoci sentire e ora di finirla con questi tuffatori che non hanno voglia di lavorare e imbrogliano le persone oneste .

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube