Diritto e Fisco | Articoli

Come verificare online se una banconota è contraffatta

28 Novembre 2019 | Autore:
Come verificare online se una banconota è contraffatta

Regole guida per accertare, anche in rete, l’autenticità di una banconota

L’introduzione dell’euro ha portato con sé, soprattutto in Italia, polemiche roventi. Si è discusso, e si continua a discutere, sull’opportunità o meno del passaggio dalla lira alla moneta unica. L’opinione più diffusa è che l’euro, in sé e per sé, non sia stata una novità positiva. E lo si sostiene soprattutto per l’indubitabile aumento dei prezzi che ne è derivato. E’, però, altrettanto vero che l’aumento dei prezzi di beni e servizi che l’euro ha senza dubbio portato con sé non è stato causato dalla moneta unica. L’improvvisa impennata dei prezzi si deve piuttosto, in larga misura, agli aumenti che un numero significativo di esercenti ha apportato ai propri listini.

In altri termini, un numero non irrilevante di commercianti ha sfruttato il cambio di un euro pari a 1936,27 lire per trasformare, talora da un giorno all’altro, il prezzo pari a 1.000 lire in un prezzo di un euro. La sorveglianza sui prezzi non fu all’altezza del compito e la cosa fu, alla fine, accettata quasi come una cosa normale. Ma l’introduzione dell’euro non è servita nemmeno a risolvere un altro importante problema. Quello, cioè, della contraffazione delle banconote. Tutti, o quasi, gli esercenti continuano ad essere dotati di apparecchi anti contraffazione che rivelano l’autenticità delle banconote. Ed è questo il segno che il problema persiste. Come può il cittadino evitare truffe? Come può accorgersi che quella che ha in mano è una banconota falsa? Ad esempio, ed è questa la domanda a cui cercheremo di rispondere, si può verificare online se una banconota è contraffatta? Esistono nel grande mare della rete strumenti e siti in grado di accertare l’autenticità delle banconote in euro? Addentriamoci nel problema.

Chi accerta l’autenticità delle banconote in euro?

A tutti sarà capitato di ritrovarsi tra le mani delle banconote che, al tatto ed alla vista, tutto sembravano tranne che autentiche. E tutti, a quel punto, ci siamo chiesti come comportarci.

Innanzitutto, è buona norma non tentare di spendere una banconota che hai il sospetto sia falsa. Costituisce, infatti, reato spendere monete e banconote false. Devi, invece, farla esaminare dagli sportellisti delle banche o degli uffici postali o delle filiali della Banca d’Italia: se riterranno fondato il sospetto che la banconota non sia autentica, essi la ritireranno (consegnandoti copia del verbale di ritiro) e la invieranno a Roma presso il Centro Nazionale di analisi delle banconote sospette di falsità.

Questa struttura provvederà ad esaminare la banconota e:

  • se la banconota è falsa, essa sarà trattenuta e al malcapitato non spetterà alcun rimborso;
  • se la banconota risulterà invece autentica, il cittadino che l’ha consegnata sarà rimborsato con bonifico.

Le banconote sospette sono controllate da apposita struttura della Banca d’Italia

Esistono accorgimenti pratici per verificare se una banconota è falsa?

Il comune cittadino come può, all’istante, verificare se una banconota è autentica o no? Esistono una serie di accorgimenti al riguardo che è utile rammentare:

  • la banconota autentica ha una particolare sonorità e consistenza quando la tocchi;
  • sui margini destro e sinistro del fronte di una banconota autentica si percepiscono al tatto una serie di trattini in rilievo ed anche la cifra di grandi dimensioni, l’immagine principale e tutte le iscrizioni sono percepibili al tatto in rilievo;
  • se osservi in controluce una banconota autentica vedrai il ritratto di Europa, la cifra del valore della banconota stessa e l’immagine principale; potrai osservare anche il filo di sicurezza che apparirà come una linea scura sulla quale sono impressi il simbolo € e la cifra del valore della banconota stampata in piccoli caratteri bianchi;
  • se muovi una banconota autentica vedrai sulla destra una striscia argentata con impressi il ritratto di Europa, la cifra del valore della banconota e l’immagine principale mentre nell’angolo inferiore sinistro vedrai la cifra brillante che produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale ed il numero poi cambia colore passando dallo smeraldo al blu scuro.

Una banconota falsa al tatto non produce il rumore tipico di una vera, né presenta il filo di sicurezza colorato di scuro

Le banconote autentiche sono riconoscibili sia al tatto che alla vista

E’ possibile in rete verificare l’autenticità di una banconota?

Ma se nonostante la verifica al tatto o alla vista avessi ancora dei dubbi, c’è la possibilità di accertarsi in modo rapido e attraverso Internet se una banconota sia falsa?

Esiste a questo scopo una pagina messa a disposizione dal ministero degli Interni (clicca qui) che, dopo aver inserito il numero di serie della banconota, fornisce una risposta sulla autenticità o meno della stessa.

Occorre però dire che:

  • le informazioni ottenute non hanno valore legale;
  • la ricerca ha ad oggetto le banconote già accertate come false;
  • solo la Banca d’Italia fornisce, attraverso il Centro Nazionale di analisi delle banconote sospette di falsità, una risposta con valore legale anche sulle banconote non ancora incluse nella banca dati del ministero degli Interni.

Il ministero degli Interni ha una pagina Internet per la verifica delle banconote


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube