L’esperto | Articoli

Ricorso per ottemperanza: ultime sentenze

7 Dicembre 2019
Ricorso per ottemperanza: ultime sentenze

Scopri le ultime sentenze su: ricorso per ottemperanza; giudice amministrativo; data di notifica del ricorso per ottemperanza.

Quali sono i soggetti legittimati a proporre ricorso per ottemperanza? Cosa può avere ad oggetto il ricorso per ottemperanza? Per scoprirlo, leggi le ultime sentenze.

Ricorso per ottemperanza

Solo le parti che hanno partecipato al giudizio di cognizione concluso con la pronuncia oggetto della domanda di esecuzione sono legittimate, in via generale ed esclusiva, alla proposizione del giudizio di ottemperanza.

T.A.R. Palermo, (Sicilia) sez. III, 13/09/2019, n.2191

Ricorso per l’ottemperanza: quando è ammissibile?

Il ricorso per l’ottemperanza è ammissibile anche per il decreto ingiuntivo non opposto, trattandosi di provvedimento idoneo a definire la controversia insorta tra le parti, al pari della sentenza, nonché impugnabile, una volta divenuto esecutivo, solo per revocazione ed opposizione di terzo nei casi tassativamente indicati dall’art. 656 c.p.c..

T.A.R. Lecce, (Puglia) sez. III, 01/08/2019, n.1394

Ricorso per ottemperanza e spese funzionali all’introduzione del giudizio

Le spese, i diritti e gli onorari di atti successivi al titolo azionato con il ricorso per ottemperanza sono dovuti solo per le voci relative alla pubblicazione, all’esame ed alla notifica del titolo medesimo, trattandosi di spese funzionali all’introduzione del giudizio.

T.A.R. Roma, (Lazio) sez. II, 02/08/2019, n.10254

Ricorso per ottemperanza: decreto ingiuntivo non opposto

Il decreto ingiuntivo non opposto, definendo la controversia al pari della sentenza passata in giudicato ed essendo impugnabile solo con la revocazione o con l’opposizione di terzo nei limitati casi di cui all’articolo 656 c.p.c., ha valore di cosa giudicata, è dunque può essere posto ad oggetto del ricorso per l’ottemperanza.

T.A.R. Palermo, (Sicilia) sez. III, 04/09/2019, n.2149

Decreto ingiuntivo non opposto dichiarato esecutivo

Affinché possa essere proposto un ricorso per l’ottemperanza del giudicato avente ad oggetto un decreto ingiuntivo non opposto, è necessario che lo stesso sia stato dichiarato esecutivo ai sensi dell’art. 647 c.p.c.

T.A.R. Palermo, (Sicilia) sez. III, 05/06/2019, n.1513

Ricorso per ottemperanza: l’ordinanza di assegnazione del credito

Ai sensi degli artt. 112 e 114, del D.Lgs. n. 104/2010, può essere eseguita nelle forme del ricorso per l’ottemperanza dinanzi al giudice amministrativo, anche l’ordinanza di assegnazione del credito, emessa ai sensi dell’art. 530 c.p.c. dal giudice dell’esecuzione civile, nell’ambito del procedimento di cui all’art. 5 -quinquies della L. n. 89/2001, sulla base del decreto decisorio emesso dalla Corte di Appello in applicazione della medesima Legge.

Consiglio di Stato sez. IV, 12/07/2019, n.4891

Ricorso per ottemperanza: l’ordinanza emanata dal giudice dell’esecuzione

Nell’ambito della procedura di espropriazione mobiliare sui beni del debitore, l’ordinanza emanata dal giudice dell’esecuzione mobiliare civile, su istanza del creditore procedente, può essere posta a fondamento di un ricorso per l’ottemperanza del giudicato, trattandosi di provvedimento a natura decisoria in quanto suscettibile di definire il procedimento esecutivo instaurato.

Consiglio di Stato sez. IV, 09/07/2019, n.4802

Ricorso per ottemperanza: la data di notifica

Con riferimento al giudizio di ottemperanza, sulle somme intimate all’Amministrazione dovranno essere corrisposti gli interessi legali a decorrere dalla data di notifica del ricorso per ottemperanza, che vale come atto di costituzione in mora.

T.A.R. Roma, (Lazio) sez. II, 05/07/2019, n.8892

Ricorso per ottemperanza: l’esecuzione di lodi arbitrali

Il ricorso per l’ottemperanza può essere proposto anche per l’esecuzione dei lodi arbitrali esecutivi divenuti inoppugnabili.

T.A.R. Napoli, (Campania) sez. VIII, 03/06/2019, n.2984

Le sentenze del giudice ordinario passate in giudicato

Possono essere poste a fondamento del ricorso per ottemperanza tutte le sentenze passate in giudicato, nonché gli altri provvedimenti ad esse equiparati del giudice ordinario, al fine di ottenere l’adempimento dell’obbligo dell’Amministrazione di conformarsi, per quanto riguarda il caso deciso, ad esso giudicato.

T.A.R. Roma, (Lazio) sez. III, 24/05/2019, n.6357

Ricorso per ottemperanza: quando va dichiarato inammissibile?

Il ricorso per l’ottemperanza del giudicato deve essere dichiarato inammissibile nel caso in cui il ricorrente non abbia comprovato l’assolvimento degli obblighi dichiarativi previsti dall’art. 5-sexies della Legge n. 89/2001.

T.A.R. Napoli, (Campania) sez. VII, 08/05/2019, n.2458



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube