Diritto e Fisco | Articoli

Pignoramento: crediti alimentari, assegni e altri crediti non pignorabili


Pignoramento: crediti alimentari, assegni e altri crediti non pignorabili

> Diritto e Fisco Pubblicato il 17 luglio 2013



Quali sono gli elementi della retribuzione soggetti a pignoramento?

La legge [1] stabilisce dei limiti al pignoramento con lo scopo di garantire al lavoratore il minimo di sopravvivenza.

Così non possono essere pignorati:

– i crediti alimentari, tranne che per cause di alimenti: così, per esempio, se il marito omette di versare gli alimenti alla moglie, quest’ultima può pignorare eventuali alimenti che questi percepisca da altri soggetti. Al contrario, una banca non potrebbe mai pignorare i crediti alimentati nel caso di mancato pagamento del mutuo;

– i crediti aventi per oggetto sussidi di grazia o di sostentamento a persone comprese nell’elenco dei poveri;

– i sussidi dovuti per maternità, malattie o funerali da casse di assicurazione, da enti di assistenza o da istituti di beneficenza;

– per quanto riguarda gli assegni per il nucleo familiare, la legge [2] stabilisce che essi non possono essere sequestrati, pignorati o ceduti se non per causa di alimenti a favore di coloro per i quali gli assegni sono corrisposti. Così, per esempio, il figlio potrebbe pignorare nei confronti del padre – inadempiente all’obbligo di versamento del mantenimento – gli assegni per il nucleo familiare che il datore di lavoro versa a quest’ultimo. I tutti gli altri casi, tali assegni non possono essere pignorati.

Per le altre somme, inclusi gli stipendi, i salari o le altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, il pignoramento può avvenire nella misura di 1/5, con un massimo che – in presenza di più cause – non può estendersi oltre alla metà dell’ammontare delle somme predette.

Sono pignorabili gli extra che il lavoratore riceve in busta paga a titolo di rimborso spese effettivamente sostenute(quali quelle di viaggio, corrispondenti a biglietti del treno, o al pernottamento, che non hanno peraltro natura retributiva).

note

[1] Art. 545 cod. proc. civ.

[2] Art. 22 DPR 797/1955.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI