Diritto e Fisco | Articoli

Accordo transattivo nei Black Sabbath


> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 dicembre 2011



Ozzy Osbourne e Tony Iommi hanno chiuso la causa che li vedeva contrapposti sui diritti dei Balck Sabbath per il merchandising.

Ozzy Osbourne e Tony Iommi hanno finalmente interrotto la causa che li vedeva contrapposti nella questione su chi, dei due, potesse utilizzare il nome della loro vecchia band, i Black Sabbath [1].

Il famoso cantante, ex mangiatore di pipistrelli sul palco, ora anche attore nella serie “Gli Osbourne”, aveva a suo tempo accusato l’amico chitarrista con l’accusa di aver illegittimamente usato il nome dei Sabbath per la vendita di merchandising [2].

Ora che la band si è riunita e che i dinosauri dell’heavy metal sono tornati a far tremare i palchi di mezzo mondo, i due hanno raggiunto più facilmente un accordo. I termini però di tale transazione non sono stati rivelati.

Ozzy potrà così godersi ancora più tranquillamente il tour di sostegno al suo ultimo album “Scream”.

 

note

[1] I Black Sabbath sono una storica band britannica, nata nel 1968 e iniziatori del genere “doom metal”.

[2] Il merchandising è il contratto con cui un soggetto cede il diritto di sfruttare un proprio brand, un’immagine o un marchio di un prodotto noto affinché sia riprodotto su una diversa merce (per es. il nome di una band rock sulle magliette).

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI